31 gennaio 2017

Split

Voto 7. Split è il nuovo film di M. Night Shyamalan, regista noto soprattutto per Il sesto senso ma anche per The Village ed il recente The Visit, ben accolto anche su questo blog.
Anche in questo caso siamo in presenza di un thriller con risvolti fantascientifici presenti soprattutto nella parte finale del film.
Split verrà soprattutto ricordato per la brillante prova recitativa di James McAvoy, atto ad interpretare Kevin, un uomo affetto dal disturbo di personalità multipla. A dire il vero le sue identità sono molteplici, addirittura 23, con una nuova personalità pronta ad esplodere.
Una o più personalità costringono Kevin a rapire tre giovani ragazze: Claire (Haley Ru Richardson), Marcia (Jessica Sula), Casey (Anya Taylor-Joy), quest'ultima non proprio prevista nel piano originario.
Da un parcheggio di un ristorante ci trasferiamo direttamente nel luogo in cui si svolge il film: un sotterraneo angusto, scuro, in cui Kevin tiene nascoste le tre ragazze e può dar sfogo alle sue personalità.
In questo il film non differisce totalmente dagli altri film con personalità multipla, potendo ricordare veri cult come Psycho, ad esempio.
Split a tratti suscita qualche momento di ilarità, puntando forte sulla suspense mai forzata nella prima parte del film, pronta ad esplodere nelle battute conclusive.
Epilogo che mi ha lasciato perplesso in diversi punti che naturalmente non posso accennare, ma alcune situazioni se analizzate bene potevano essere affrontate diversamente dai protagonisti. Anche la scelta in stile "fantascientifico" non mi ha entusiasmato tantissimo, nonostante sia in linea con alcune spiegazioni presenti all'interno del film da parte della psicologa Fletcher (Betty Buckley) che approfondisce il caso di Kevin, studiandolo in prima persona.

Il film piace soprattutto nel suo simbolismo, nell'approfondire il tema gabbia che racchiude sia le personalità del protagonista domate per tanto tempo e tenute a bada, sia nella storia delle tre ragazze.
Interessante anche la scelta di ambientazione che alterna il nascondiglio delle tre ragazze, ad un'immensa distesa di natura, un flashback che racconta l'infanzia di una delle recluse.
Nel complesso un film che merita assolutamente una visione, soprattutto per il personaggio di Kevin, interpretato da un McAvoy molto Kevin Spacey, nonostante la notevole somiglianza con Jude Law...

  • DATA USCITA
  • GENEREThriller
  • REGIA: M. Night Shyamalan
  • ATTORI: James McAvoyAnya Taylor-Joy,Haley Lu RichardsonBetty BuckleyBrad William HenkeJessica SulaKim Director

3 commenti:

  1. Ma McAvoy, più che Jude Law, a me ricorda Silvio Muccino, ahahahah! Poi, quando parlava con la "zeppola", la somiglianza diventava surreale. :) Ne parlerò presto, ma purtroppo non mi ha convinto né lui, troppo clown, né il film. Piatticello, peccato.

    RispondiElimina
  2. Di questo film sto sentendo i pareri più disparati, dal capolavoro alla ciofeca. Cosa che per un lavoro sulle personalità multiple ci sta. :)
    Tu stai abbastanza nel mezzo...
    io vedrò.

    RispondiElimina
  3. sto leggendo, anche io disparati pareri di questo film, tanto che quasi non so se mi sta venendo più voglia di vederlo, o ci voglio stare a distanzissima di sicurezza

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate