22 marzo 2016

Quelle belle ragazze - Karin Slaughter

Recensione Quelle belle ragazze

Anticipato dal prequel Capelli biondi, occhi azzurri, il 31 marzo potrete trovare nelle librerie: Quelle belle ragazze di Karin Slaughter. Grazie alla casa editrice HarperCollins ho avuto la fortuna di leggere il romanzo in anteprima.
La lettura del prequel è consigliata, in modo da poter aver il quadro più completo ed anche perché ne vale la pena. Per chi ancora non avesse letto Capelli biondi, occhi azzurri il mio consiglio è quello di evitare la lettura di questa recensione in quanto potrebbe contenere spoiler sul primo romanzo.
Quelle belle ragazze comincia infatti con la lettera di un padre disperato: Sam Carroll. Sua figlia Julia Carroll è scomparsa da ormai venticinque anni, mentre in un locale cercava di dimenticare l'appuntamento mancato con il suo "presunto" ragazzo. La Julia di Capelli biondi, occhi azzurri è scomparsa, irrintracciabile da tantissimo tempo. The Show Must go on si dice, perciò le persone che gli erano accanto continuano a loro modo a vivere
Sam lo conosceremo attraverso le sue lettere, vivremo la sua disperazione, la voglia di non mollare nelle ricerche nonostante l'infimo tempo non giochi dalla sua parte.
La madre di Julia: Helen, pare si sia rifatta una vita, dopo una breve parentesi alcolica; questo personaggio rimarrà abbastanza nello sfondo.
A dominare sono le due sorelle di Julia: Pepper e Sweetpea, che sulla carta d'identità figurano come Lydia Carroll e Claire Carroll. Le due conducono delle esistenze opposte e soprattutto separate. Due linee parallele che non si incrociano ormai da diverso tempo per una grossissima "incomprensione".
Lydia dopo aver superato problemi di droga, vive con il suo compagno e sua figlia Dee, motivo della sua rinascita. Una donna forte che combatte con i problemi di linea e le riunioni scolastiche.
Claire ha trovato l'amore in Paul, un uomo ricchissimo che le vuole bene e non le fa mancare nulla. La sua vita apparentemente sembrerebbe da favola, se non fosse per una fedina penale sporcata da un arresto.
Durante una notte la vita di Claire viene scossa irrimediabilmente: suo marito Paul viene assassinato da un rapinatore, Claire ha assistito a quella scena.

Comincia da qui, Quelle belle ragazze thriller psicologico di Karin Slaughter in grado di toccare diverse tematiche. In primo luogo la scrittrice dibatte sul dolore della scomparsa di un caro, che molto spesso spacca il nucleo famigliare. Vite che si sgretolano dalla disperazione, vite che non potranno più ritrovare la serenità e la spensieratezza di un tempo.
Karin Slaughter approfondisce la vita di due sorelle molto diverse, la cui trait d'union era proprio Julia, la sorella maggiore.
Due sorelle comunque tenaci, cresciute in un mondo spietato che ha mostrato loro tutto il suo orrore, forse non proprio tutto. Alla morte di Paul infatti si aprirà un vaso di pandora ancora più terrificante che metterà a nudo soprusi sanguinolenti, che non vi anticipano per non rovinarvi nessuna sorpresa.
Quelle belle ragazze si dimostra infatti un thriller angosciante, violento ma che nasconde il coraggio e la forza di alcune donne divise dal passato ma legate dalla voglia di verità...

TRAMA: Claire e Lydia sono sorelle che non si parlano da più di vent'anni. I loro rapporti si sono interrotti quando Claire ha deciso di sposare Paul, affermato architetto, e di diventare la sua sofisticata moglie trofeo. Lydia, invece, è una madre single, ha una storia con un ex detenuto, e fatica ad arrivare alla fine del mese. Nessuna delle due è riuscita a superare la tragedia che ha colpito la loro famiglia quando Julia, la sorella maggiore, è scomparsa senza lasciare tracce, e la notizia che un'altra ragazza, anche lei giovane e bellissima, è sparita nel nulla in circostanze molto simili, di colpo riporta nelle loro vite tutto l'orrore e lo strazio del passato. Come se non bastasse, pochi giorni dopo Paul viene ucciso. Che legame c'è tra la scomparsa di un'adolescente e l'omicidio di un uomo di mezza età a quasi venticinque anni di distanza? Accantonata la reciproca diffidenza, le due sorelle si alleano per dissotterrare i segreti che hanno distrutto le loro vite, finendo per scoprire una scioccante verità dove meno se l'aspettano.Una feroce storia di violenza sulle donne, che ricorda la Millennium Trilogy di Larsson."Un crudo ritratto del male. Da togliere il fiato. "- Jeffery Deaver"Splendido... Personaggi, trama e ritmo perfetti. Non ha rivali."- Michael Connelly"Violento, potente, profondo. Il più bel romanzo della sua carriera."- Kathy Reichs

AUTORE: Karin Slaughter
EDITORE: HarperCollins
NAZIONE: Usa
ANNO: 2016
PAGINE: 490

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate