3 luglio 2015

Il ragazzo della porta accanto

Voto 6-. Già dal titolo che evoca La ragazza della porta accanto si poteva pensare malissimo de Il ragazzo della porta accanto di Rob Cohen. Accostarsi ad una pellicola cult del genere thriller con una storia cruda e violenta, non era certo il modo migliore per presentarsi. L'aggravante poteva essere dato anche dalla partecipazione di Jennifer Lopez, mai troppo apprezzata come attrice. 
A conti fatti e dopo un'ora e mezza, Il ragazzo della porta accanto si rivela un discreto thrillerino paragonabile a quelli trasmessi su Raidue il sabato sera, ma che ben figura in una notte d'estate.
Il tema di fondo è quello dello stalking nella cui trappola finirà Claire, ovvero Jennifer Lopez. Claire è un'insegnate da poco separata con suo marito. Vive in casa con suo figlio adolescente in un luogo accogliente e mite. La loro tranquillità viene messa a dura prova da Noah (Ryan Guzman), nuovo arrivato del quartiere. A dire il vero Noah si presenta come il bravo e bel ragazzo a cui è difficile resistere.
Una bella notte Claire cade al fascino di Noah, facendo innescare il meccanismo dello stalking. Noah, il mattino dopo, cambia faccia e da bravo ragazzo si trasforma in un uomo geloso ed iper-possessivo.
Su questo punto ci sarebbe da discutere e potrebbe portare alla totale bocciatura del film. Può un bel ragazzo come Noah perdere la testa in così poco tempo per Claire? Il film pecca un po' di superficialità e di velocità nel trasformare una relazione di una notte in una di stalking.
Chiudendo gli occhi su questo errore grossolano, il film scorre in maniera prevedibile e piacevole. Il ragazzo della porta accanto si lascia guardare, nonostante non sorprenda in nulla. Un film a cui, in definitiva, non si può voler tanto male, date anche le premesse iniziali...

  • DATA USCITA: 
  • GENERE: Thriller
  • REGIARob Cohen
  • SCENEGGIATURA: Barbara Curry
  • ATTORI: Jennifer LopezRyan GuzmanKristin ChenowethJohn CorbettBailey ChaseTravis Schuldt

4 commenti:

  1. Diciamo che - come ti ho scritto - l'unico colpo di scena imprevisto del film è che a mostrare il sedere è Guzman, però in generale non dispiace. Io avevo dato cinque, però era un cinque di quelli pacifici: mi aveva divertito, a modo suo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non gli si può volere troppo male :)

      Elimina
  2. non mi ispira poi moltissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno sguardo secondo me potresti darlo :)

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate