3 giugno 2015

Lo sfregio della farfalla - Manuela Mazzi

Dopo Il segreto della colomba, torna Manuela Mazzi con il thriller Made in Svizzera. Lo sfregio della farfalla è infatti il secondo capitolo della saga che coinvolge diversi personaggi, tra cui Chris Monteceneri (elicotterista) sua figlia Asia, Paride e il commissario capo Nicla Ferri.
I due romanzi sono tuttavia leggibili anche separatamente, in quanto i richiami alla storia precedente sono limitati e non incidono sulla nuova avventura dei protagonisti.
Anzi, Lo sfregio della farfalla mette un po' in secondo piano alcuni protagonisti, tra cui Paride ed anche Chris, per metterne in risalto altri: Asia e Nicla.
Molto interessante questo format adottato dalla scrittrice, che può a seconda della storia scegliere i personaggi principali più congeniali.
La scelta del commissario Nicla designa un giallo più classico, fatto di investigazioni, deduzioni e misteri da sbrogliare.
Una ragazza è infatti ritrovata morta sui Monti di Ditto da due ciclisti. Sempre nello stesso luogo verrà rinvenuto un uomo in coma.
La donna presenta segni di frustate che inducono le forze dell'ordine a pensare ad un omicidio mistico - religioso.
A finire sotto l'occhio del ciclone sarà Moira, amica di Asia, che sta attraversando un delicato momento per colpa della sua relazione con Sam.

Manuela Mazzi imbastisce una storia in cui essenziali saranno le relazioni interpersonali, in cui il reale viene spesso sostituito al virtuale. Un ruolo importante lo avranno anche i disturbi legati all'alimentazione, sostenuti anche da blog che ne sposano questa assurda causa: ovvero non mangiare è giusto.
Ancora una volta la scrittrice si dimostra molto meticolosa nel racconto dei dettagli, non omettendo praticamente nulla e divertendosi nella descrizione delle ambientazioni, esplorate con il fido elicottero di Chris. In questo caso i monti Svizzeri saranno luogo ideale per delle riprese cinematografiche di un regista filippino.
Anche il cinema finirà nel calderone delle indagini, andando dunque a formare un quadro iper-complesso difficile da sbrogliare per Nicla Ferri.

TRAMA: Svizzera. Una ventenne uccisa a frustate. Un uomo in coma. Un villaggio di montagna fantasma. L'ingenuità di una ragazza. Ambigui personaggi del mondo cinematografico. Troppi indizi. Un anno dopo l'avventura scozzese del romanzo "Il Segreto della Colomba", nella famiglia dell'elicotterista Cristiano Monteceneri tornano ad agitarsi le acque della quotidianità. Nel campo della chiesetta di un villaggio di montagna viene ritrovata a terra una giovane ragazza uccisa a frustate e, poco più in là, a ridosso di un piccolo scoscendimento roccioso sarà rinvenuto anche un uomo in coma. Nicla Ferri, Commissario capo della Polizia Giudiziaria, è chiamata a indagare sul caso avvalendosi dell'aiuto degli ispettori Abrecht e Baldassi. Che cosa è accaduto? Un abuso sessuale con l'ausilio di attrezzi da bondage? Una forma di autolesionismo? Una punizione "religiosa"? Oppure una storia di vendetta trasversale? Gli indizi faranno cadere i sospetti su una coetanea della vittima, nonché amica del cuore di Asia. La figlia del pilota farà di tutto per proteggere e coprire Moira, della quale si perdono le tracce. Intanto fervono i preparativi del Festival del Film di Locarno, e a Cristiano Monteceneri sfugge di mano la situazione perché sarà troppo impegnato a scarrozzare in elicottero alcuni registi cinematografici d'origine asiatica da Cannes a Venezia. Chris si ritroverà però costretto a fare delle scelte importanti per intervenire quando nei guai ci finirà Asia, sua figlia.

AUTORE: Manuela Mazzi
EDITORE: Photo Ma. Ma. Edition
NAZIONE: Italia - Svizzera
ANNO: 2015
PAGINE: 410

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate