13 marzo 2014

Il segreto della colomba - Manuela Mazzi

Il segreto della colomba di Manuela Mazzi potrebbe rappresentare l'incrocio tra una storia di Jean Christophe Grangè e una di Dan Brown. Un romanzo che mescola l'avventura con il thriller in maniera efficace, il tutto condito con numerose nozioni storiche.
Dello scrittore francese, oltre al titolo che potrebbe ricordare Il volo delle cicogne e dunque la passione per l'ornitologia, c'è l'elemento viaggio da sempre presente nei romanzi di Grangè.
La storia di Manuela Mazzi è un continuo spostamento dalla Svizzera alla Scozia, dove agiscono naturalmente i protagonisti principali. Va sottolineata la grande padronanza della scrittrice nella descrizione degli ambienti e spazi, facendo vivere al lettore la differenza tra i due luoghi, anche da un punto di vista simbolico.
La Svizzera sarà dunque un paese abbastanza neutrale, tranquillo, la base necessaria per il decollo della storia. Il luogo in cui si perderà il professor di archeologia Erico Sabatano sempre in caccia di nuove scoperte ed informazioni.
Rimasto bloccato in una montagna, in soccorso di Sebastano arriveranno Chris e Paride, i due "eroi" del romanzo.
Manuela Mazzi per questo suo romanzo si affida ad una coppia poco convenzionale: Chris è infatti un pilota di elicotteri, mentre Paride è un appassionato mineralista.
I due dopo aver soccorso Sabatano, si ritroveranno invischiati in una storia ben più pericolosa che riguarda il rapimento di Prisca, figlia del professor Sabatano appunto. L'unica nota negativa di questo romanzo è rappresentata forse dalle motivazioni che spingono i due protagonisti ad agire, ovvero molto basse. Dopo aver soccorso Sabatano, Chris e Paride potrebbero "fregarsene" dell'indagine su Prisca, che potrebbe sconvolgere le loro vite.

La Scozia invece sarà il luogo di destinazione del mistero, il punto di arrivo della storia e dei protagonisti. In questa nazione scomparirà Prisca, studente e ricercatrice tra l'altro. In Scozia si nasconderà l'enigma, che costringerà i personaggi ad una caccia al tesoro in stile Dan Brown.
Chris e Paride, guidati da lontano da Sabatano, dovranno ritrovare una pietra preziosa da consegnare a Melchisedek, rapitore di Prisca.
Manuela Mazzi si dimostra molto abile in questa parte, imbastendo il suo romanzo di numerose informazioni storiche e culturali di alcuni segreti scozzesi, mescolando sapientemente realtà e fantasia. La caratterizzazione dei cattivi è molto degna, creando una vera e propria setta alla ricerca de Il segreto della colomba.
Molto misteriosi appariranno anche i possessori di tale segreto, che si risolverà naturalmente nelle ultime pagine.
Il segreto della colomba è in sintesi un romanzo ricco, in grado di unire thriller ed avventura, cultura e fiction, attento alla caratterizzazione dei personaggi e dell'ambiente in cui essi si muovono.

TRAMA: Due svizzeri partono per la Scozia. Il loro compito è ritrovare e portare in salvo una giovane studentessa scomparsa nel nulla. Chris, pilota di elicotteri e Paride, orafo e appassionato mineralista si incontrano grazie a una richiesta d'intervento della polizia giudiziaria ticinese. A loro viene chiesto di unire le forze per ricercare un professore di archeologia disperso tra le rocce di una montagna sul confine italo - elvetico. Il professor Sabatano, però, complicherà suo malgrado la vita dei due nuovi amici, coinvolgendoli in una sorta di caccia al tesoro per salvare sua figlia Prisca, studentessa a Glasgow. Un certo Melchisedek, infatti, l'ha rapita e ora sta ricattando il professore, il quale, dopo aver ricevuto una lettera minacciosa e raccapricciante, chiede aiuto a Chris e Paride, pregandoli di non coinvolgere le autorità. Nel frattempo i rapimenti aumentano... Il pilota e il mineralista avranno solo sette giorni di tempo per riuscire a salvare Prisca. La chiave di tutto potrebbe essere il ritrovamento di una reliquia santa, la cui storia è avvolta da una serie di leggende nordiche e da un fitto mistero legato ai guardiani del segreto della Colomba.

AUTORE: Manuela Mazzi
EDITORE: Photo Ma.Ma. Edition
NAZIONE: Italia
ANNO: 2013
PAGINE: 400




Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate