4 agosto 2017

News: La notte del coccodrillo di Simone Buchholz

Che Chas Riley fosse un tipo strano lo sapevamo già. Tosta, sensibile, tormentata. Eccola che torna la pm di Sankt Pauli, il quartiere a luci rosse di Amburgo. Questa volta ha accusato il proprio superiore di corruzione e ha piantato un proiettile in mezzo alle gambe di un gangster con somma soddisfazione, ma questo certo non aiuta la carriera. Per questo la  ritroviamo ad assistere le vittime di violenza e a vegliare un uomo senza nome immobilizzato in un letto d’ospedale.
Succede ne La notte del coccodrillo, il nuovo romanzo di Simone Bucholz (autrice Suhrkamp da decine di migliaia di copie in Germania), vincitore del Crime Cologne Award 2016 e finalista del Deutscher Krimi Preis 2017. Succede in un libro in cui coccodrillo sta per krokodil, la nuova devastante droga che arriva dall’Est, se ancora non lo sapevate.
Ottima la rassegna stampa tedesca dove ne scrivono egregiamente, fra gli altri, “Die Zeit”, “Süddeutschezeitung”, “Sozialistische Zeitung”.


Buongiorno, capo!”
“’Giorno, signori. Non sono più il vostro capo, lo avete dimenticato?”
“Non fa differenza, capo.”

Messa in panchina dopo la sua ultima indagine, Chas Riley - un tempo la più rispettata pm di Sankt Pauli - è ora assegnata alla protezione delle vittime di violenza. Non certo un salto di carriera, anzi. Faller, il suo mentore, è in piena crisi di mezza età e Calabretta, il suo unico alleato al dipartimento, ha il cuore spezzato e la testa altrove. Non le resta che passare le notti sulla trincea del bancone del Blaue Nacht. Un giorno però arriva il suo primo incarico. Un colosso d’uomo, taciturno come la pietra, è ricoverato all’ospedale per un’aggressione. Non vuole rivelare la sua identità, ma Riley, grazie a qualche birra sottobanco, riuscirà a guadagnarsi la sua simpatia. Tra una sigaretta e l’altra, sfuggirà una parola, Krokodil, la nuova droga che sta invadendo le strade di Lipsia. E Riley è di nuovo in pista sulle tracce d’un pesce davvero grosso.

Su Revolver. Le ragazze del porto di Amburgo (oltre 30mila copie vendute in Germania)
Spregiudicata, divertente e un po’ malinconica. Simone Buchholz al suo meglio.” Die Zeit
Chas Riley è una lupa solitaria che guarda negli abissi della società.” Brigitte
Ogni romanzo di Simone Buchholz è un capitolo della storia criminale di Amburgo.” TTL – La Stampa
Se i gialli fossero bevande, questo sarebbe una birra Astra: bella carica e molto più forte delle solite birre per ragazze.” Amica

Simone Buchholz (Hanau, 1972) ha esordito come giallista nel 2008 con Revolver, pubblicato in Italia da Emons nel 2015. Le piacciono le nuvole in cielo e i gabbiani che non sanno cosa vogliono. Vive nel quartiere di Sankt Pauli, ad Amburgo, con il marito italiano e il figlio. Il suo ultimo romanzo, La notte del coccodrillo, ha vinto vari premi, è stato per mesi primo nella classifica Krimi-ZEIT e a breve diventerà un film.


Titolo originale: Blaue Nacht
Traduzione dal tedesco di Fabio Lucaferri
Collana: Gialli tedeschi
P. 200 | euro 14,00


Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate