8 agosto 2017

KISS ME DEADLY – III edizione DAL 21 AL 26 AGOSTO

KISS ME DEADLY – III edizione
DAL 21 AL 26 AGOSTO
Torna la kermesse sul noir a Campobasso
Palazzo EX GIL | Via Milano, 15 

Una manifestazione assolutamente da non perdere in questa estate afosa è sicuramente la terza edizione del Kiss Me Deadly: kermesse sul noir a campobasso. Dal 21 al 26 agosto si potranno ammirare 8 film di cui 6 inediti, provenienti da ARGENTINA, SPAGNA, USA, FRANCIA E FINLANDIA.

Così ebbe inizio tutto:
"Campobasso – Un mattino, al risveglio da sogni inquieti, Campobasso si trovò trasformata in una metropoli noir. E’ cominciata così, nel 2015, la storia di Kiss Me Deadly. Noi continuiamo a scommettere, anzi, ad alzare la posta. Nella sezione cinematografica di quest'anno aumentano infatti gli inediti e le anteprime che saranno ben 6 su 8 incluso un Midnight Movie per chi non ha paura della notte. Continua poi il lavoro sul fumetto e si apre quello sui videogame. Raddoppiano gli incontri letterari. A questo giro nuovi complici si uniscono alla banda, Lucca Comics & Games e Suspense, la libreria del giallo di Roma, per rendere ancora più fitta la rete di indizi che vi aspetta."

KMD è organizzata dal Collettivo dell’Associazione Musicale Thelonious Monk in collaborazione con la Fondazione Molise Cultura – istituzione culturale partecipata dalla Regione Molise, e con il patrocinio di Lucca Comics & Games

KMD17 CINEMA 
Dark Nights 3 | nuovi sguardi sul film noir 
Il nuovo tour nelle Notti Oscure di KMD parte dall’Argentina degli anni ’80, lambisce il quartiere residenziale londinese di Canonbury, prosegue tra i paesaggi aspri e innevati dell’Islanda e le calde spiagge della Costa Azzurra, attraversa Madrid e i boschi dell’Oregon per approdare, infine, alle plumbee atmosfere della provincia belga. I protagonisti: gente comune che, piegata dalla crisi economica o minata dalla paura di perdere i propri affetti, scopre improvvisamente la propria fragilità e si trasforma in tante macchine omicide. La banalità del delitto è il sottotitolo delle Dark Nights 2017: sabbie mobili esistenziali in cui neppure il lavoro, lo status sociale faticosamente acquisito e la famiglia sono più in grado di offrire l’appiglio a cui ancorarsi per salvarsi dal baratro. Un mondo senza sicurezze che non è poi così difficile da riconoscere. 

Il programma completo:
Lunedì 21/8
ore 21.00 | IL CLAN di Pablo Trapero
(El clan - Argentina, 2016)
Con Guillermo Francella, Peter Lanzani, Lili Popovich
Argentina, primi anni ’80. Il “tranquillo” borghese Arquimedes Puccio, legato ai servizi segreti e protetto dai militari, guida la sua famiglia in una serie di efferati sequestri di persona a scopo di estorsione. Tormentato da problemi di coscienza, il giovane figlio Alex, campione locale di rugby incaricato di individuare le vittime tra i rampolli delle famiglie più ricche del paese, cerca di sottrarsi alla morsa del patriarca. Trapero rilegge in stile “americano” la vera storia del clan Puccio bilanciando a perfezione elementi di commedia, crime e dramma familiare, tra l’agghiacciante normalità domestica del quotidiano e la ferocia ereditata dalle pratiche repressive della dittatura. Domina la scena, nel ruolo del capofamiglia, Guillermo Francella, noto abitualmente per i suoi ruoli da comico. Leone d'Argento per la Miglior Regia alla Mostra del Cinema di Venezia 2015.

martedì 22/8
ore 21.00 | THE ONES BELOW di David Farr
(The ones below - GB, 2015)
Con Clémence Poésy, David Morrissey, Stephen Campbell Moore
Inedito
Kate e Justin sono in attesa del loro primo figlio. Nell’appartamento di sotto viene ad abitare una coppia di nuovi vicini, Jon e Theresa, anche loro in attesa di un bambino. Tra i quattro si stabilisce presto una complice amicizia. Nel corso di una cena, le due coppie si confrontano sulla maternità scoprendo i rispettivi segreti. La
discussione innescherà una serie di eventi inquietanti che cambierà per sempre le vite di tutti. Raggelante thriller tra Hitchcock e Polanski scritto e diretto dal commediografo e sceneggiatore David Farr. Dietro le finestre delle eleganti villette di un quartiere residenziale, tra i verdi prati dei giardini perfettamente curati, si nasconde un universo disturbante e minaccioso nel quale non si conosce mai davvero neppure chi è accanto.

Mercoledì 23/8
ore 21.00 | CHE DIO CI PERDONI di Rodrigo Sorogoyen
(Que Dios nos perdone – Spagna, 2016)
Con Antonio de la Torre, Roberto Álamo, Javier Pereira
Inedito
Madrid, estate 2011. Il paese è attanagliato dal caldo e da una durissima crisi economica, la città è stretta tra le manifestazioni di protesta, le dure repressioni della polizia e il milione e mezzo di pellegrini in attesa della visita di Benedetto XVI. In questo scenario da fine del mondo agisce un serial killer che uccide ferocemente donne anziane e solitarie. Gli ispettori Alfaro e Velarde, ognuno con i suoi personali fantasmi, devono fermarlo senza destare troppo clamore prima che arrivi il Papa. Affresco thriller apocalittico in cui il disagio dei protagonisti appare come il diretto riflesso del disfacimento e del caos in cui sembra precipitare la Spagna del 2011 e forse tutto il mondo occidentale. Premio Goya 2017 come Miglior Attore Protagonista a Roberto Álamo.

giovedì 24/8
ore 21.00 | THE OATH di Baltasar Kormákur
(Eiðurinn - Islanda, 2016)
Con Baltasar Kormákur, Hera Hilmar, Gísli Örn Garðarsson
Inedito – versione originale con sottotitoli
Il dottor Finnur, affermato chirurgo sposato con una giovane, sta fronteggiando la scomparsa di suo padre e i problemi della figlia maggiore Anna, recentemente legata al piccolo spacciatore Óttar. Quando la situazione comincia a prendere una piega drammatica, Finnur prova ad allontanarla dall’uomo ma capisce di aver perso il controllo sulla ragazza. Per salvarla non avrà altra scelta che affrontare Óttar, con tutte le conseguenze del caso. Di ritorno da Hollywood nella natia Islanda, Baltasar Kormákur ritrova la sua migliore vena dirigendo e interpretando un thriller psicologico in cui ogni atto violento dà vita, nel solco del miglior cinema nordeuropeo, a complessi interrogativi morali. Il paesaggio aspro e innevato è protagonista insieme agli attori. Vincitore del Noir Award al Noir in Festival 2016.

venerdì 25/08
ore 21.00 | DISORDER-LA GUARDA DEL CORPO di Alice Winocour
(Maryland - Francia/Belgio, 2015)
Con Matthias Schoenaerts, Diane Kruger, Paul Hamy
Inedito
Ex militare affetto da disturbi post-traumatici, Vincent viene assoldato nella security per un lussuoso party nella villa di un uomo d’affari libanese. Quando il giorno dopo il padrone di casa parte improvvisamente, Vincent viene incaricato di fare da guardia del corpo alla giovane moglie dell’uomo e al loro figlioletto. Disorientato e in preda ad allucinazioni, Vincent comincia a credere che l’affascinante donna sia in pericolo. E’ solo la sua immaginazione o c’è qualcosa di vero? Assumendo il punto di vista del protagonista, la regista costruisce un racconto denso di ambiguità in cui lo spettatore non sa mai cosa sta davvero accadendo. Tra forza e insicurezza, il belga Matthias Schoenaerts compone il memorabile ritratto di un uomo fragile e solitario.

Venerdì 25/08
ore 23.30 | GREEN ROOM di Jeremy Saulnier
(Green room - Usa, 2014)
Con Anton Yelchin, Imogen Poots, Patrick Stewart
Inedito - Replica sabato 26 h 16.00 Auditorium Ex-GIL
Una band punk accetta di suonare in uno sperduto locale dell’Oregon gestito da skinhead vicini al White Power. Dopo una serata segnata da un clima di crescente tensione, i musicisti, in procinto di ripartire, assistono per caso a un omicidio a sangue freddo. Chiusi in una stanza, i punk dovranno sopravvivere all’assedio dei minacciosi padroni di casa. Terza regia di Jeremy Saulnier e nuova immersione nella violenza della provincia americana. Come già in Blue ruin, il blend di realismo, commedia e tragedia assume tratti allucinati e non fa sconti nella rappresentazione della cultura americana e dei conflitti in atto nel paese. Thriller estremo, divertente e spaventoso, è il Midnight Movie di KMD 2017: da non perdere

Sabato 26/8
ore 21.00 | 
LA RESISTENZA DELL’ARIA di Fred Grivois
(La résistance de l'air - Francia , 2016)
Con Reda Kateb, Ludivine Sagnier, Johan Heldenbergh
Inedito – versione originale con sottotitoli
Una casa in campagna da pagare, un padre cinico, aggressivo e malato, una vita familiare sempre sull’orlo della crisi. Vincent riesce ad escludere il mondo e a ritrovare finalmente sé stesso solo quando si dedica alla sua più intima passione, il tiro sportivo con il fucile. Mentre i suoi problemi privati si aggravano, una nuova conoscenza gli offre un’imprevista via d’uscita per la quale dovrà investire la sua abilità di tiratore. Notevole esordio alla regia su sceneggiatura di Thomas Bidegain e Noé Debré, già collaboratori di Jacques Audiard. Atmosfere provinciali e familiari alla Georges Simenon, protagonista un uomo soccombente e mai davvero cresciuto che si ritrova a stringere un patto faustiano. Straordinaria interpretazione di Reda Kateb.

EVENTO SPECIALE:
giovedì 24/8
ore 18.30 | HITCHCOCK/TRUFFAUT di Kent Jones
(id. – Usa 2015)
Con Alfred Hitchcock, François Truffaut, Martin Scorsese, Wes Anderson, David
Fincher, , Richard Linklater, Paul Schrader
Nell’estate del 1962 il trentenne François Truffaut , ex-redattore dei "Cahiers du Cinéma" e giovane regista, chiede un’intervista ad Alfred Hitchcock per dimostrare alla critica americana che l’inglese non è solo un bravo artigiano ma un vero autore. Da questa lunga conversazione nascerà nel 1966 il più straordinario libro di cinema di tutti i tempi: Il cinema secondo Alfred Hitchcock. Il confronto tra il giovane iconoclasta e l’anziano maestro si trasforma in uno stupefacente saggio a due voci e, contemporaneamente, in un autentico manuale di linguaggio cinematografico. KMD celebra il quarantennale della prima edizione italiana del libro proponendo il documentario di Kent Jones, direttore del New York Film Festival, che rievoca la leggendaria intervista con materiali inediti e con i contribuiti di alcuni dei maggiori cineasti contemporanei.

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate