9 maggio 2017

News: Nero assoluto, in libreria dal 18 maggio il nuovo giallo Emons

Jennyfer Aaron, o Jenny, se preferite. Un nome, due vite. Un prima, un dopo. La luce, poi il buio.
Jenny Aaron è cieca ed è l’affascinante e inarrestabile profiler federale protagonista di 
Nero assoluto, sorprendente esordio del tedesco Andreas Pflüger, brillante e pluripremiato sceneggiatore del regista Volker Schlondorff. "Meglio di Bond" è il verdetto di "Die Zeit" per un thriller scioccante e intelligente che è al contempo una storia di rinascita.
Pubblicato dalla prestigiosa Suhrkamp con il titolo originale di Ungültig, il romanzo, accolto in Germania da recensioni osannanti - "Tecnicamente perfetto", ha scritto il "Frankfurter Allgemeine Zeitung" -  è già stato venduto in vari paesi fra cui Francia e Gran Bretagna.
In collaborazione con il Goethe Institut di Torino, l'autore sarà al Salone del Libro venerdì 19 maggio (17.30, Spazio Luxemburg) per una conversazione con Sandrone Dazieri.
Nella sua vita precedente, Jenny apparteneva alla squadra speciale della Polizia: mente arguta, combattente esperta, risoluta ed efficiente. Ora è una profiler e lavora per la Polizia federale. Riesce a percepire le verità nascoste e a cogliere il non detto fra le parole: dopo una missione fallita a Barcellona è rimasta cieca. L ́incidente l’ha traumatizzata. Ma quello non era il giorno peggiore della sua vita, il giorno peggiore della sua vita è oggi.
Barcellona, cinque anni dopo. Jenny riceve una telefonata: i suoi ex-colleghi di Berlino hanno bisogno di lei. Boenisch, un assassino condannato all’ergastolo cui Jenny aveva dato la caccia quando era ancora una giovane poliziotta, è accusato di aver ucciso la psicologa del carcere. Ma Boenisch rappresenta solo l’inizio, una pedina sullo scacchiere di un complotto. Jenny capirà che tutta la sua vita è stata una preparazione per le 36 ore che seguiranno.
Quando arriverà la fine,
se ne avrò il tempo,
non voglio chiedermi perché devo morire,
ma sapere perché ho vissuto.”


Andreas Pflüger, classe 1957, è uno fra i più brillanti sceneggiatori tedeschi. Fra i suoi lavori, i pluripremiati Der neunte tag (2004) e Strjke - Die Heldin von Danzig (2006), per la regia di Volker Schlondorff. Pflüger ha sceneggiato anche una dozzina di episodi della serie tv tedesca per eccellenza, Tatort. Nero assoluto è il suo primo romanzo, un caso editoriale in Germania.

“Un libro che ha la stoffa per diventare il thriller tedesco dell’anno.”
Westdeutsche Allgemeine

Incredibilmente avvincente, sorprendente, scioccante, toccante, intelligente.”
Thüringer Allgemeine


“Ha la stoffa per diventare un successo mondiale.”
WDR

Grandioso.”
Deutschlandradio Kultur
Raramente la rinascita di una persona è stata raccontata così bene.”
culturmag.de
La profiler cieca s´imbatte di nuovo nell’avversario di tutta una vita. Una resa dei conti che dura oltre 48 ore – perfetta, durissima. Pflüger s’intende di azione, e questo è più unico che raro in Germania.” Jury der KrimiZeit - Bestenliste
Si percepisce costantemente che Pflüger si è calato nella cecità, documentandosi con approfondite ricerche, ma nello stesso tempo la tensione è così alta che si trattiene il respiro e alla fine si pensa solo: ancora!” SRF1

Titolo originale Ungültig
Traduzione dal tedesco di Monica Pesetti
Collana: Gialli tedeschi
P. 293| euro 13, 50


IN LIBRERIA DAL 18 MAGGIO

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate