15 marzo 2015

Hours (2013)

Voto 5+. Hours è un film del 2013 prodotto in Usa ma distribuito in primis in Argentina. Da questa frase già si può capire come qualcosa non quadri. 
Non quadra anche perché nei panni del protagonista c'è un attore noto: Paul Walker, il quale sfortunatamente morì un mese dopo la proiezione in Argentina di questo film. Hours veniva proiettato il 31 ottobre 2013, Paul moriva il 30 novembre 2013.
Forse anche per questo a dicembre gli americani hanno provato a rivendersi questo film, distribuendolo anche in patria.
Altro elemento che poteva interessare in patria ma che non ha avuto rilevanza per la notorietà del film è l'Uragano Katrina, uno dei temi presenti all'interno del film Hours. Nell'agosto del 2005 questo uragano, noto come uno dei più violenti, mise in ginocchio molti stati dell'America. Hours è ambientato a New Orleans, città che perse per lungo tempo energia elettrica e viabilità.
Se tutti questi fattori non hanno contribuito a rendere Hours un film degno di nota i motivi senza ombra di dubbio son nascosti nella sceneggiatura.

Hours in fin dei conti ci parla di un giorno sfigato e come accennato poc'anzi è un film sfigato, sia per successo che per sorte imprevista del suo attore protagonista.
Il giorno sfigato è quello di Nolan (Paul Walker) che giunge in ospedale per il parto imminente della moglie. Dovrebbe essere il giorno più bello della vita, invece per Paul ci sono solo lacrime e disperazione. La moglie muore, la bambina sopravvive ma tenuta in vita da una macchina dell'ossigeno, la quale causa mancata energia elettrica viene alimentata da una batteria di fortuna trovata da Paul nell'Ospedale.
Già, perché l'ospedale viene evacuato da tutti, lasciando il solo Paul con la sua piccola, impossibile da spostare con tutti i macchinari a seguito. Lo spirito di fratellanza americana almeno in questo film viene meno.
L'intimità tra Paul e sua figlia è dunque totale, potendo confessare a questa episodi della vita passata, su tutti la storia d'amore con sua moglie.
Ma Hours non è soltanto una storia drammatica, tutti i siti lo etichettano come un thriller. La suspense è avvertibile infatti nel "gioco" a tempo che Paul deve fare con la batteria scassata che alimenta il respiratore che tiene in vita sua figlia. In questi pochi minuti a disposizione prima della successiva ricarica manuale, Paul deve trovare un modo per uscire da quell'ospedale. Nel suo piccolo potrebbe essere accostato a Buried - Sepolto, il quale tuttavia sapeva sfruttare meglio la claustrofobia e la corsa contro il tempo.
Hours riesce invece solo nell'idea base: padre che deve salvare sua figlia, ma fallisce negli elementi di disturbo messi davvero a caso all'interno della storia.
Se volete evitarlo dunque è meglio, anche perché come detto è un film che porta abbastanza sfiga, basti pensare che dopo la sua visione mi son preso un bel mal di gola...

  • DATA USCITA: 
  • GENERE: DrammaticoThriller
  • ANNO: 2013
  • REGIAEric Heisserer
  • ATTORI: Paul WalkerGenesis RodriguezTJ Hassan,Nancy NaveShane JacobsenYohance Myles

2 commenti:

  1. Voglio troppo bene al povero Paul per fargli sapere che uno dei suoi ultimi film mi ha fatto abbastanza schifo. Evito, in memoria sua.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è proprio il suo capolavoro infatti :) un film mediocre...

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate