29 ottobre 2014

True Detective

Voto 9+. Più passava il tempo e più mi convincevo che prodotti thriller che potessero intaccare la mia personale classifica non esistevano. Lì, in alto ormai da troppo tempo stazionavano titoli solitari, quali Seven (film), Il ladro di anime (libro) ed Il giuramento (libro). In realtà prodotti thriller da voto 9 ne ho trovati diversi ma se volessi scremare al massimo citerei questi tre. 
Mai e poi avrei immaginato che a scalfire queste mie certezze fosse una storia raccontata in una serie tv: True Detective.
Di fondo c'è una strana alchimia tra me e questa serie. Fatalità del destino vuole che True Detective debutti su HBO il 12 gennaio del 2014. Quel giorno di gennaio si celebra il mio compleanno. A idearla completamente è Nic Pizzolatto; nome che potrebbe ricordare il mio.
Ok, queste coincidenze non raccontiamole al protagonista della serie Rust Cohle, un uomo che non crede a nulla, avendo una teoria tutta sua sulla vita e sulle cose del mondo. Una visione cinica e spietata che può essere condivisa o no, ma che senza dubbio offre spunti di riflessioni.
Ma sui personaggi tornerei successivamente.
Infatti la totale corrispondenza di questa serie ai miei gusti personali è lampante già dai titoli di testa. In particolar modo a conquistarmi è la canzone iniziale: Far From Any Road del gruppo The Handsome Family.
Lo scenario iniziale che ci accoglie è abbastanza agghiacciante: una ragazza è stata brutalmente ammazzata e messa in posa, ad indagare saranno Rust Cohle e Marty Hart.
Senza dubbio questo sarà il caso cardine su cui verterà la serie True Detective. Un caso importante ma non predominante in quanto in questa storia l'indagine sarà fatta anche sulle vite dei protagonisti, sia simbolicamente che letteralmente parlando.

True Detective è infatti una serie che si muove su più piani temporali, spostandosi dal 1995 al 2012, facendo una breve sosta nel 2002.
La composizione di questi diversi piani temporali saggiamente alternati e/o sovrapposti, sarà senza dubbio un elemento intrigante che sin dalla prima puntata incuriosirà lo spettatore.
L'impeccabilità di True Detective è anche nel senso estetico, vedi il bel lavoro fatto su volto e fisico dei personaggi ringiovaniti ed invecchiati a seconda delle circostanze.
Proprio i personaggi sono il meglio del meglio di questa storia. Rust e Marty stravolgono il mondo delle coppie di detective thriller.
Da sempre siamo abituati a detective amici o addirittura amanti (in caso siano di sesso opposto). Da sempre siamo circondati da detective buoni ed integerrimi.
Rust e Marty sono due uomini innanzitutto agli antipodi. Solitario, saccente, malinconico, riflessivo e disilluso Rust. Carnale, passionale, attratto dalle belle curve, menefreghista Marty. 
Lo spazio per l'amicizia non c'è. Tra i due detective c'è solo un rapporto di collaborazione fatto di numerosi attriti per via della loro diversità.
La scrittura su questi personaggi è lodevole. Rust sicuramente spicca per profondità rispetto a Marty, che nonostante tutto ha il suo perché di esistere.
I due protagonisti sarebbero nulla se ad incarnarli ed interpretarli non fossero due attori di spessore, quali Matthew McConaughey e Woody Harrelson; due veri fuoriclasse per una serie tv.
Su McConaughey (fresco di Oscar) non ci sono davvero parole. Ogni suo gesto, anche una semplicissima fumata di sigaretta, è fatta con stile, rendendo Rust Cohle un detective indimenticabile, nonostante il suo background non sia proprio originalissimo. Il detective alcolista e con passato tormentato è infatti uno stereotipo abbastanza diffuso nel mondo thriller.
La differenza di True Detective sta appunto in questo rendere eccezionale delle situazioni viste e riviste ormai al cinema ed in letteratura. Il colpo di genio sta nel riempire la storia thriller di significati ed analisi sulla vita a cui fa da contraltare la morte.
True Detective rappresenta la luce in un mondo narrativo caratterizzato spesso da buio.

16 commenti:

  1. Perdona la mia ignoranza e considera che vedo solo la televisione in chiaro,su quale canale trasmettono questa serie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In chiaro hanno fatto qualche puntata su Cielo, la serie è stata trasmessa da sky, io l'ho vista sul web...

      Elimina
  2. Finalmente un bel 9, e soprattutto meritatissimo, è stato un vero capolavoro.
    True Detective è la vera gemma che tanto aspetti e poi quando arriva non ti delude, una goduria. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E c'è anche il più :D adesso il vero problema sarà trovare un prodotto all'altezza, aspetto con ansia la seconda stagione...

      Elimina
  3. era scritto nel destino che ti sarebbe piaciuta ;)

    sono assolutamente d'accordo con quanto dici: situazioni già viste, ma rese in una maniera eccezziunale veramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, bellissima resa :) Ho riletto la tua recensione, son d'accordo quando dici che Marty in fatto di donne sia stato molto più fortunato di Rust :D

      Elimina
  4. Risposte
    1. Credo che ha messo e metterà d'accordo tutti :)

      Elimina
  5. Avrei dato anche dieci. Mai vista una serie televisiva tanto bella. L'interpretazione e la sceneggiatura sono a dir poco mostruose. Considerato il pattume che passa in televisione, qui siamo a livelli quasi lynchiani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh questa volta mi sono avvicinato molto al dieci :P Serie fantastica!!

      Elimina
  6. Serie pazzesca, scritta ed orchestrata alla grande.

    RispondiElimina
  7. LA miglior serie degli ultimi anni, pazzesca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me la miglior serie di sempre finora :)

      Elimina
  8. l'evento televisivo di questo 2014 senza se e senza ma...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una serie che fa appacificare con la tv ;)

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate