4 gennaio 2014

Risultati sondaggio: Romanzi thriller

Numerosa e attiva la partecipazione al sondaggio sui migliori romanzi thriller di questo 2013, soprattutto per le categorie: Thriller del 2013 e Thriller italiano.
Ecco le vostre risposte al sondaggio Romanzo thriller dell'anno:


60 sono state le risposte, molte delle quali se le sono spartite: La verità sul caso Harry Quebert, L'ipotesi del male e Altro (segnale questo che non ho letto o preso in considerazioni libri thriller degni di nota). 
Ad aggiudicarsi il titolo di miglior romanzo thriller dell'anno è Joel Dicker e La verità sul caso Harry Quebert con 16 voti.
Segue Donato Carrisi con L'ipotesi del male, 10 i voti per questo romanzo.
Sul podio anche Maurizio De Giovanni con I Bastardi di Pizzofalcone, 7 voti.
6 voti invece per Polizia di Jo Nesbo.
Primo degli Altri è Apologia di uomini inutili di Lorenzo Mazzoni, che si aggiudica ben 4 voti.
3 voti per Il sonnambulo di Fitzek e Il mangiateste (Altro) di Samuel Giorgi.
2 voti per Inferno di Dan Brown, L'uomo della sabbia di Lars Kepler e Nona ora di Maurizio Ponticello.
Chiudono con un voto: Il veleno del sangue di Brian Freeman, Killer di Tom Wood, La bambinaia di Marco Tiano, 1974 di David Pierce e Cafè do Mar di Vincenzo Maria Brizio.


Questo il grafico sul miglior romanzo Thriller Italiano:


95 le risposte così suddivise:
29 voti per Il mangiateste di Samuel Giorgi che si aggiudica il titolo di Miglior romanzo thriller italiano del 2013.
Medaglia d'argento per Io vi vedo di Simonetta Santamaria con 15 voti.
Sul gradino più basso del podio finisce Donato Carrisi con L'Ipotesi del male con 14 voti.
Al quarto posto con 9 voti votato nella sezione Altro: La nona ora di Maurizio Ponticello.
5 voti per Maurizio De Giovanni e I Bastardi di Pizzofalcone.
4 voti per Apologia di uomini inutili di Lorenzo Mazzoni; 3 voti invece per Suburra di Bonini e De Cataldo e  Cafè do Mar di Brizio.
2 voti per La bambinaia di Marco Tiano, A casa del diavolo di Romano De Marco e L'anatomista di Diana Lama.
Votati anche: Termodistruzione di un koala di Lorenzo Mazzoni, La congiura di Praga di M. Pietroselli, Una tranquillità città di paura di Luigi Guicciardi, La notte alle mie spalle di Giampaolo Simi, Argento vivo di Marco Mavaldi, Il labirinto ai confini del mondo di Marcello Simoni. Un voto in bianco.


Passiamo alla categoria Thriller nordico.


Il miglior thriller nordico del 2013 è L'uomo della sabbia di Lars Kepler con 9 voti.
Segue Polizia di Jo Nesbo con 6 voti.
Terzo posto Il messaggio nella bottiglia di Jussi Adler Olsen con 5 voti.
Fuori dal podio Il cacciatore di teste di Jo Nesbo con 4 voti.
3 voti per La marea nasconde ogni cosa di Ralf Borylind.
2 voti per Il discepolo di Hjorth E Rosenfeldt e Il bambino segreto di Camilla Lackberg.
1 voto per La mano di Henkell, Le regole del silenzio di Sundquist/Eriksson, Ora sei mia di Hans Koppell.
Quattro schede nulle, una in cui viene scritto "non leggo libri nordici" e un voto per Diario di spezie di Donati.



Chiudiamo con il miglior Thriller Outsider.

A sorpresa in questa categoria vince Cafè do mar di Vincenzo Maria Brizio con 8 voti.
Al secondo posto si classifica L'amore bugiardo di Gillian Flynn con 6 voti.
4 voti per L'uomo di Primorose Lane di James Renner e Apologia di uomini inutili di Lorenzo Mazzoni.
3 voti per Lavoro a mano armata di Pierre Lemaitre. Due voti per La crepa di Claudia Pineiro.
Un voto per Utente anonimo di Veit Etzold, Cinque di Ursula Poznansky, Trama di sangue di Arno Strobel, The shining girls di Lauren Beukes, La scelta di Lazzaro di Alessandro Bastasi, Io sono le voci di Danilo Arona, La trafficante di Soderbergh, L'oro del dio rosso di Richard Crompton.
Due schede nulle e un nessuno.

Riassumendo:
Miglior romanzo thriller 2013: La verità sul caso Harry Quebert di Joel Dicker
Miglior thriller italiano 2013: Il mangiateste di Samuel Giorgi
Miglior thriller nordico 2013: L'uomo della sabbia di Lars Kepler
Miglior thriller outsider 2013: Cafè do mar di Vincenzo Maria Brizio

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate