9 gennaio 2014

Ora sei mia - Hans Koppel

Recensione Ora sei mia

Voto 6. Ora sei mia è il secondo romanzo della trilogia svedese di Hans Koppel, preceduto da Non tornerai mai più.
Due fattori hanno certamente influito sulla lettura di questo libro: uno positivo e l'altro negativo.
Il fattore positivo che mi ha indotto alla lettura di Ora sei mia, è dovuto a Non tornerai mai più che considerai un romanzo bello ed interessante.
Il fattore negativo che mi ha fatto posticipare la lettura di Ora sei mia, è dipeso dall'eccessiva somiglianza della trama con quella di Elizabeth Heynes: Nell'angolo più buio.
Ora sei mia è infatti un romanzo che parla di stalking, un argomento abbastanza trattato negli ultimi periodi dalla letteratura thriller. Il rischio di incorrere in una storia troppo simile ad altre era altissimo, e seppure Hans Koppel si dimostri bravo e abile nel racconto, non introduce elementi innovativi.
Lo scrittore svedese punta su una storia molto verosimile, e come tale caratterizzata da ritmi non altissimi e situazioni poco adrenaliniche, non condite da colpi di scena.

Ora sei mia ci parla di una storia qualunque, che purtroppo potrebbe capitare ad ogni donna. La donna comune in questo caso è Anna, sposata con Luke e con la figlia di dieci anni Hedda.
Una relazione come tante, fatta di piccole liti e grandi compromesse: migliorie alla casa per lei, comprare una nuova auto per lui.
Anna è anche una donna in carriera, giornalista e redattrice presso il settimanale "La Nuova Famiglia", che completa il gruppo composto da Sissere e Trude.
Proprio le tre in trasferta devono decidere un nuovo taglio editoriale per il loro giornale. In quel hotel, Anna conosce Erik un ragazzo più giovane di lei, affascinante ed irresistibile.
L'attrazione è fatale, così tra i due nasce un'amore infedele. Anna tradisce per ben quattro volte suo marito con Erik.
Anna pensa di aver in mano le redini del rapporto con Erik, decidendo lei quando fare sesso e quando troncare la relazione.
Ma Erik non è un tipo facile da domare, a mostrarcelo è il primo capitolo che vede Erik pronto ad ammazzare sua madre.

Ora sei mia è un romanzo che indaga su un argomento reale e molto attuale: lo stalking. La parte che più interessa a Koppel riguarda i rapporti interpersonali, già approfonditi in maniera egregia in Non tornerai mai più.
Anna è sicuramente il personaggio principale, una donna di mezza età alle prese con la voglia di trasgredire e la tranquillità della sua famiglia. Una sua scelta sbagliata, inciderà indelebilmente sul resto della sua vita.
Ora sei mia non è una storia truculenta ma riesce ad essere ugualmente un romanzo spietato. Quello che manca è l'effetto a sorpresa, il colpo di scena; il racconto è molto classico e scorre bene nonostante le numerose pagine ma manca l'imprevedibilità in sintesi.

TRAMA: È stata una follia: così Anna vorrebbe liquidare quell'unica avventura di una sera. Non sa ancora che quelle parole si avvicinano alla realtà più di quanto s'immagini. Fino ad allora, diversamente dalle colleghe, non si era mai sognata di approfittare dei weekend di lavoro fuori città per lanciarsi nel gioco della seduzione. Nessuna di loro, Anna per prima, si sarebbe neppure aspettata che Erik, l'uomo più sexy di quella serata, fosse attratto proprio da lei. Né che Anna - la moglie e madre integerrima, la sola a non aver mai tradito il marito - avrebbe passato la notte con quello sconosciuto avvicinato al bancone di un bar. Il mattino dopo, la donna non ha intenzione di pentirsi per aver ceduto al desiderio. Ma nemmeno di mettere a repentaglio il suo matrimonio per un ragazzo di quindici anni più giovane. Resterà un segreto. E resterà un bel ricordo: il miglior sesso della sua vita. Eppure, quando Erik torna a cercarla, lei non sa dire di no. Ben presto però l'amante inizia a perseguitarla: le telefona a ogni ora del giorno e della notte, la segue fin sotto casa, reagisce con violenza alla decisione di Anna di troncare una volta per tutte. Fino a ricattarla con video compromettenti e minacciare la sua famiglia. Dopo averla conquistata con il lato più gentile e affascinante di sé, Erik rivela pian piano una doppia faccia: imprevedibile e ossessiva. E Anna, che credeva di poter dettare le regole del gioco, si ritrova preda di una mente disposta a tutto pur di possedere l'oggetto del suo desiderio...

AUTORE: Hans Koppel
EDITORE: Piemme (piemme linea rossa)
NAZIONE: Svezia
ANNO: 2013
PAGINE: 330


2 commenti:

  1. Non lo conoscevo ma visto il tuo giudizio mi sa che passo...
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più convincente il primo romanzo: Non tornerai mai più; per lo stalking molto più bello Nell'angolo più buio di Elizabeth Haynes ;)

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate