6 gennaio 2014

Genoma - Marco Bertolino

TRAMA: Fino a che punto può osare la scienza? 

Qual è il confine tra una ricerca pura – idealmente votata a migliorare la qualità della vita del maggior numero possibile di esseri umani – e una ricerca asservita alle brame di ricchezza e potere di una sparuta minoranza di uomini? 

Qual è il limite oltre il quale il cammino della conoscenza diventa insidioso e pieno di trappole? 

Quali i risvolti etici? 

Sono di tale portata gli interrogativi posti dall'autore in questo romanzo ricco di azione, suspense e colpi di scena. 

Una storia narrata da una penna sorprendentemente matura, che riesce a coinvolgere il lettore con una prosa viva e incalzante, punteggiata da efficaci pennellate descrittive. 
Un romanzo che appassiona e induce a riflettere su temi cruciali per il nostro imminente futuro.

Per parlare del romanzo Genoma di Marco Bertolino occorre per forza partire dalla sinossi e dalle domande in essa contenute.
L'interrogativo che si pone lo scrittore e critico cinematografico è infatti alla base dell'esistenza stessa. Il mondo, potrebbe sembrare una frase retorica, è diventato un posto difficile da abitare.
Il demone maggiore che non vorremmo mai incontrare è insito proprio nelle nostre cellule vitali, nella nostra genetica. Infatti, è sempre più difficile controllare il nostro corpo, il quale può essere predisposto o meno a malattie genetiche. I fattori scatenanti: fumo, aria malsana, cibo di dubbia provenienza, possono compromettere poi organismi non predisposti a malattie genetiche.
Il tema di base di Marco Bertolino è dunque molto importante, in quanto riguarda la vita stessa.
Ad essere impegnato in questa ricerca genetica sarà un protagonista non parlante: Peter, un biologo di manipolazione genetica.
Peter come detto sarà un protagonista non parlante, ma che farà parlare di sè e delle sue ricerche da biologo. Un incendio ha strappato per sempre Peter dal mondo terreno. Suo padre è disperato e non crede alla versione ufficiale fornita dalla polizia (suicidio), perciò si rivolge a David, il miglior amico di Peter.

David sarà il protagonista principale di Genoma, il vero ricercatore della verità. David è un professore universitario di cinema, mestiere molto simile a quello di Marco Bertolino.
Attraverso David, lo scrittore si diverte nell'inserimento di citazioni cinematografiche che molto piacere faranno agli appassionati di questo mondo.
Molto interessante il nome dato a ciascun capitolo, appunto riguardante il mondo del cinema. Il titolo sarà dunque profetico e l'andamento di quel capitolo ricorderà il film citato inizialmente.
Particolare anche la forma narrativa, che alterna continuamente l'uso della terza persona singolare a quello della prima persona, l'io narrante che viene incarnato da David.

La strutturazione dell'indagine è abbastanza classica. David sebbene sia un semplice professore universitario, rappresenta il classico detective che conduce un'indagine. Standard anche l'andamento di tale inchiesta, che si dipana in domande a diversi co-protagonisti che hanno avuto contatti con Peter.
La storia comincia a diventare interessante nel momento in cui si arriva al nocciolo della questione, ovvero l'indagine sull'attività del biologo di manipolazione genetica.
I personaggi protagonisti di Genoma sono anch'essi, a mio avviso, abbastanza classici, vedi David eroe quasi solitario, atto a compiere un'impresa quasi impossibile date le sue scarse conoscenze nel campo biologo e informatico. Appare abbastanza "strana" la non conoscenza da parte di un professor universitario, di alcuni congegni informatici, abbastanza semplici come una chiavetta USB.
Molto rapido e scontato sembra poi il rapporto amoroso tra David e Constance, quest'ultima tra l'altro ex-fidanzata di Peter.
Dunque l'argomento interessante ed innovativo per un romanzo thriller, viene accompagnato da personaggi classici e situazioni abbastanza prevedibili e già viste in altre storie thriller.
Cinematograficamente parlando Genoma potrebbe ricordare il film del 2013 Open Grave.

AUTORE: Marco Bertolino
EDITORE: Simonelli Editore
NAZIONE: Italia
ANNO: 2013
PAGINE: 247

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate