7 novembre 2013

Novembre thriller al cinema

Nonostante novembre sia per antonomasia il mese dei morti, poche saranno le vittime che il cinema mostrerà in questo mese. Questa enigmatica affermazione, non vuol dire altro che a novembre pochi saranno i film thriller/horror.
Ecco dove potrete trovare qualche cadavere. Le trame sono tratte da coming soon:

Mr. America. Mr. America è un thriller d'autore che prende spunto dalla storia di David Solanas, per rappresentare la spirale negativa di molti artisti, abbagliati dalla temporanea celebrità che pomettata Andy Warhol, la maledizione che per alcuni è stata fatale. Il film si sviluppa su tre distinti piani temporali che si intrecciano vorticosamente fino a formare una tela di passato, presente e futuro. Gli atti brutali e ossessivi che sono stati compiuti nell'infanzia di Penny, generano una rovinosa relazione familiare che sarà il fulcro della storia.
Uscita il 07/11/2013

Prisoners. Keller Dover sta affrontando il peggior incubo di ogni genitore. Sua figlia di sei anni, Anna, è scomparsa insieme alla sua giovane amica, Gioia, e con il passare del tempo il panico dilaga. Il responsabile dell'investigazione, il Detective Loki ha arrestato l'unico sospetto, ma la mancanza di prove lo ha obbligato a rilasciarlo. Sapendo che vita della figlia è in pericolo, Keller non ha altra scelta se non prendere la situazione nelle proprie mani. Il padre disperato farà di tutto per trovare le ragazze, rischiando la propria vita.
Uscita il 07/11/2013

Something Good. Un piccolo villaggio nella regione dello Yunnan, in Cina. Una giovane donna, Xiwen, perde il suo unico bambino, Shitou, che muore avvelenato da un alimento adulterato. Nello stesso momento, dall’altra parte del mondo, Matteo lavora per conto del gruppo Feng, una multinazionale con sede ad Hong Kong che, fra molti altri affari, traffica cibo contraffatto nel mondo. Per evitare l’arresto da parte delle autorità italiane e cinesi che gli stanno dando la caccia, Matteo fugge dall’Italia riuscendo a salvare dal sequestro un prezioso carico di alimenti adulterati del gruppo Feng. Poche settimane dopo, a Hong Kong, il fondatore e presidente dell’omonimo gruppo, Mr. Feng, nomina Matteo responsabile del traffico internazionale di alimenti: inizia una scalata al successo senza scrupoli. Hong Kong, tempo dopo Matteo è a un passo dalla nomina ad amministratore delegato del gruppo Feng dopo una lunga serie di successi. È proprio in questo momento di massimo prestigio che Matteo incontra Xiwen. Il trafficante di cibi adulterati e la donna che a causa di quel traffico ha perso un figlio, si conoscono per caso nel ristorante che lei ha aperto in memoria del bambino, per compiere una personale battaglia per l’autenticità degli alimenti. Entrambi ignorano la verità che l’altro nasconde e non immaginano che quell’incontro sconvolgerà le loro vite.
Uscita il 07/11/2013

Il paradiso degli orchi. Tratto dal primo libro della fortunata saga di Monsieur Malaussène di Daniel Pennac, il film narra dello strampalato universo di Benjamin Malaussène. Professione: capro espiatorio presso i grandi magazzini di Parigi. Quando cominciano ad esplodere alcune bombe dentro il centro commerciale, Benjamin diventa il sospettato numero uno, e aiutato dai fratelli e dall'amata "zia Julie", dovrà per la prima volta scagionarsi e trovare il vero colpevole.
Uscita il 14/11/2013

The Canyons. The Canyons è un thriller noir ambientato a L.A. che parla dei pericoli, sia personali che professionali, che derivano dall'ossessione per il sesso e per l'ambizione. La storia ruota attorno alla turbolenta relazione tra Tara (Lindsay Lohan) una giovane aspirante attrice, e Christian (James Deen) un giovane e ricco produttore di film. La vicenda si complica quando nella vita di Tara si riaffaccia il suo ex, Ryan (Nolan Funk), in un'escalation di sangue, violenza, paranoia e crudeli giochi mentali.
Uscita il 14/11/2013

6 commenti:

  1. Di questi l'unico che mi interessa è Prisoners che sembra molto bello, per il resto quello di Luca Barbastronzi sembra più un comico involontario, almeno dal trailer, Canyons una parte di me lo vuole vedere per scoprire se è veramente così osceno come dicono, certo che la presenza di Cagna (in tutti i sensi) Lohan non aiuta XD

    RispondiElimina
  2. Tra questi film quello che mi ispira di più è Prisoners. Sicuramente non oserò vedere il film di Barbareschi!

    RispondiElimina
  3. the canyons di sicuro si rivelerà una trashata, però è scritto da bret easton ellis e quindi non posso fare a meno di adorarlo già :)

    RispondiElimina
  4. The Canyons tutta la vita, sposo interamente il pernsiero del Cannibale :P

    RispondiElimina
  5. Io sono per Prisoners e contro Barbareschi :D tuttavia cercherò di vederli tutti, o quasi....

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate