18 giugno 2013

L'ultima vittima - Tess Gerritsen

Recensione L'ultima vittima.

La sera in cui la tredicenne Claire Ward e il quattordicenne Will Yablonsky sarebbero dovuti morire, non morirono ma furono salvati da una donna vestita di nero e con biondi capelli raccolti in una coda.
A tirare le cuoia furono invece le famiglie adottive dei due, non soccorsi da nessun angelo custode.

Voto 6,5. Comincia con questi due tragici ed enigmatici episodi, il nuovo romanzo di Tess Gerritsen: L'ultima vittima.
I fan di Rizzoli & Isles potranno stare tranquilli, in quanto le due famose "donne del crimine" di Boston compariranno immediatamente nella vicenda.
Un caso analogo ai precedenti attirerà le due sul luogo di un omicidio. La famiglia Ackerman sterminata, escluso il piccolo Tommy soccorso questa volta da Jane e Maura. Piccola parentesi le due inizialmente non saranno a conoscenza dei due casi precedenti.
Casi che presentano un'ulteriore analogia: i tre ragazzi sopravvissuti hanno visto la morte dei loro genitori naturali e di quelli adottivi, questi ultimi ammazzati negli episodi recenti.
Il caso di Tommy sembrerà concluso nel momento in cui si identificherà in Zapata, compagno della governante degli Ackerman, il principale sospettato.
Verrà risolto così facilmente il caso?

Per maggior sicurezza Tommy verrà comunque condotto nell'istituto Eversong. Un luogo isolato e arroccato, che cerca di proteggere i suoi studenti da incursioni esterne indesiderate. Una scuola adatta per ragazzi disagiati che hanno subito gravi disgrazie. Qui oltre a Tommy, ritroveremo infatti Claire e Will.
Casualmente al suo interno ci finirà anche Maura Isles in visita al suo piccolo amico Julian.
Nonostante l'elevata protezione dell'edificio, il mistero riuscirà ad entrarvi. Strani episodi cominceranno di nuovo a scombussolare la vita dei giovani ragazzi.

L'ultima vittima è il primo romanzo che leggo di Tess Gerritsen, una delle penne thriller più conosciute nel mondo. I personaggi principali paiono avere un certo background alle loro spalle, ma nonostante ciò la loro personalità è chiara e intuibile all'interno di questo romanzo. Dunque si può leggere senza dover recuperare tutta la bibliografia dell'autrice.
La scrittura semplice rende molto scorrevole il romanzo, che a tratti risulta però privo di suspense.
Un thriller poco violento che si concentra più sui metodi investigativi di Jane Rizzoli e sulle analisi medico-forensi di Maura Isles.
La scrittrice si dedica però anche sui personaggi secondari, utili ai fini della storia e anche per la crescita delle due protagoniste.
Molto accurata la descrizione di Eversong, dei suoi insegnanti e degli alunni che cercano di rifarsi una vita in questa struttura.
Luogo adatto per incanalare i colpi di scena finale che faranno felici i fan di Rizzoli & Isles, ma anche i nuovi lettori che potranno avvicinarsi ai romanzi di Tess Gerritsen.

TRAMA ORIGINALE: A una prima occhiata sembra un college come tanti, forse solo un po' più esclusivo e curato degli altri. Immerso negli splendidi boschi del Maine, ha un immenso parco, lunghi corridoi, aule luminose, un attrezzato laboratorio di scienze e uno di informatica. Ma a fare la differenza, a Evensong, sono gli alunni. Qui, infatti, vengono accolti ragazzi che hanno subito gravi traumi, che devono riaprire gli occhi e tornare a vivere, perché la morte li ha sfiorati troppo da vicino. Il posto giusto per Teddy Clock: ha solo quattordici anni, ma è già sopravvissuto a due spaventosi massacri. Due anni fa la sua famiglia d'origine è stata sterminata; da poco una misteriosa e spietata mano omicida gli ha strappato anche i genitori adottivi... Solo a Evensong Teddy potrà ricevere l'aiuto di cui ha un disperato bisogno e riuscire a trovare le parole per raccontare al detective Jane Rizzoli quello che ha visto. Ma per Teddy non sembra esistere un posto sicuro e la morte varca anche l'alto cancello del college. Per Jane e la sua amica Maura Isles, l'anatomopatologa, è l'inizio di un'indagine complessa, a caccia di un assassino che sembra mosso solo da un istinto sadico e crudele e che invece ha un piano preciso ed efferato. Un piano che va compreso e sventato prima che sia troppo tardi...

AUTORE: Tess Gerritsen
EDITORE: Longanesi
NAZIONE: Usa
ANNO: 2013
PAGINE: 327

2 commenti:

  1. Ho appena finito di leggerlo! Anche per me era il primo libro letto di questa autrice e devo dire che mi è piaciuto molto. Hai ragione, forse non è uno di quei libri carichi di tensione ma devo dire che il risvolto finale mi ha soddisfatto molto!!! :)
    Ho voglia di leggere i lavori precedenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per ora ho rimandato la lettura dei precedenti lavori, anche se ho letto in giro che Il chirurgo sia ottimo...

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate