3 giugno 2013

Il sistema - Karl Olsberg

Nella vita moderna Internet è diventato ormai uno strumento indispensabile, utilizzato per qualsiasi evenienza. Ma cosa succederebbe se Internet cominciasse a "sfruttare" gli utenti di tutti il mondo?
Sulla base di questo interrogativo nasce il romanzo di Karl Olsberg: Il sistema. Un thriller fantascientifico e fantasioso che dibatte sull'invasione del mondo virtuale nella vita reale.

Data la tematica, Il sistema ha come protagonisti personaggi che lavorano per una software house. Uno di questi è Mark Helius, uno degli amministratori della società D.I. che gestisce insieme all'amico e collega Ludger Hamacher. I due hanno dato il via al programma DINA, una sorta di intelligenza artificiale in grado di comunicare come un essere umano.
Il giorno della presentazione a possibili finanziatori e acquirenti, DINA però fa le bizze e non mostra tutte le sue potenzialità.
Il tracollo finanziario per i due imprenditori sembra dunque ormai prossimo, ma il peggio deve ancora venire.
Ludger viene misteriosamente trovato morto nel suo ufficio e tutti i sospetti sembrano ricadere sul suo collega Mark. Alla morte di uno dei due soci è prevista infatti un'assicurazione sulla vita che premia l'altro socio.
In poco tempo Mark si ritrova dunque con una società fallimentare e l'accusa di omicidio ai danni dell'amico/collega.
Resta solo una soluzione per Mark: fuggire e investigare sull'accaduto in compagnia della sua ex-collega e hacker Lisa.

Questa in sintesi la trama de Il sistema, un thriller che fonde aspetti classici del genere con elementi originali.
La trama ed i protagonisti hanno caratteristiche abbastanza standard. Mark è il classico protagonista positivo, braccato ingiustamente dalla legge. Sebbene tutte le accuse relative all'omicidio di Ludger ricadano su di lui, il lettore comprende subito che Mark è innocente.
La caccia all'uomo dunque è abbastanza classica, così come il rapporto tra l'hacker Lisa e il protagonista Mark.
L'elemento innovativo invece ha le sembianze di DINA, un potente e sperimentale software capace di adattarsi all'ambiente in cui "vive". DINA poi Pandora, antagonista della storia al pari di personaggi umani che farà assumere al romanzo aspetti abbastanza fantasiosi.
Questo aspetto fantastico rappresenta sicuramente la scorza superficiale del romanzo, l'aspetto esteriore che immediatamente balza agli occhi del lettore.
Ad un'analisi più approfondita il romanzo di Olsberg ha una valenza fortemente sociale, che si interroga sulla dipendenza degli umani alle macchine elettroniche.
Il nostro sistema è sempre meno umano e sempre più tecnologizzato. Ogni attività non può prescindere dall'uso di macchinari elettronici e non che condizionano la nostra vita.
Pensate oggi ad un mondo senza pc, internet, automobili, climatizzatori, frigoriferi, tv, radio, cellulari, etc, etc, etc..
Siamo sicuri che siamo noi a "utilizzare" queste macchine??

TRAMA ORIGINALELa vita di Mark Helius è perfetta: benestante, una casa in centro e una bella moglie. In più la sua azienda di software con sede ad Amburgo sta per presentare ai suoi investitori un'innovazione in campo informatico che sconvolgerà ogni certezza: DINA, il primo sistema di comunicazione intelligente. Ma il giorno della presentazione qualcosa non va per il verso giusto: DINA sembra non funzionare e commette degli errori inspiegabili. Il prestigio e la credibilità di Mark crollano ed in breve si ritrova pieno di debiti e con sua moglie che lo accusa di essere un fallito. Improvvisamente il co-fondatore dell'azienda e suo amico Ludger Hamacher, viene ucciso e Mark è accusato dell'omicidio. Mentre cerca disperatamente di provare la sua innocenza i computer di tutto il mondo impazziscono. Sembra che qualcuno abbia trasformato DINA in un virus potentissimo. Sono forse i cyber-terroristi responsabili dell'omicidio? Oppure è internet che ha iniziato a sviluppare una propria personalità? Per Mark e la hacker Lisa Hogert la battaglia tra la vita e la morte è iniziata.

AUTORE: Karl Olsberg
EDITORE: Booksalad (collana Angst)
NAZIONE: Germania
ANNO: 2013
PAGINE: 380



Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate