15 marzo 2013

Città sporca - Carla Vistarini

Viviamo in un contesto storico sporco. Non c’è nessun aspetto della nostra società esente da sospetto di qualsiasi tipo. Sotto la luce di riflettori negativi ci sono la politica, il cambiamento di costume, e gli stessi media, tanto per citarne alcuni.
Carla Vistarini per il suo primo romanzo intitolato appunto Città Sporca, attinge a questo mondo corrotto e alla deriva.
Una città sporca soprattutto negli animi e nei sentimenti di alcuni personaggi che la compongono, bramosi di potere, fama, ricchezza e dominio.
Il romanzo di Carla Vistarini è un noir a tratti pulp, che si caratterizza per il suo essere caricaturale, a tratti goliardico, ma ricco di scene action fino ad un finale thrilling.
La scelta della scrittrice è quella di un romanzo corale, con tanti personaggi eterogenei che ruotano intorno ad una situazione semplice ma che si complica irrimediabilmente.

L’episodio in questione riguarda una ragazza divenuta cadavere. Il suo corpo seminudo in una stanza d’hotel, viene ritrovato dal portiere dello stabile, addetto anche alla pulizia di ogni tipo di sporcizia. In questo caso il problema sorge, molto presumibilmente, a causa di una persona potente che per qualche ora ha affittato il corpo della giovane ragazza ormai cadavere.
Dunque meglio non pestare i piedi ad un potente, e sbarazzarsi di una donna dai facili costumi.
Per compiere questa operazione si avvale di un passante qualunque: Giovanni, l’uomo sbagliato nel posto sbagliato. Quest’ultimo poco prima assisteva ad un tentativo di suicidio di una cantante ormai poco considerata: Dany Flò.
Poco dopo invece, si ritroverà a nascondere questo cadavere su una spiaggia deserta, per ricavare un pugno di soldi.
A ruotare intorno a questa situazione saranno anche: un politico, stereotipo dei moderni parlamentari: un boss con alcuni scagnozzi poco convenzionali e molto confusionari; un ispettore di polizia poco standard e abbastanza sfigato: Tano; e infine un vecchietto ed il suo nipotino.
Nel complesso i personaggi appaiono molto colorati, andando dal classico stereotipato, vedi il politico; al poliziotto buono abbastanza innovativo.
Numerose anche le scene cult, che si hanno soprattutto all’interno di un ospedale, in cui si ritroveranno molti dei personaggi sopra nominati.
In sintesi dunque un romanzo nuovo che cerca di raccontare in chiave noir una storia semplice, ma soprattutto dei personaggi eccentrici, grotteschi, e goliardici…


TRAMA ORIGINALE: Il cadavere di una giovane donna giace su una spiaggia del litorale romano. A portarlo lì è stato Giovanni, pagato dal portiere di notte di un grande albergo per far sparire il corpo - abbandonato in una delle camere - e togliere dai guai un potente politico. È un delitto come tanti altri, a una prima, rapidissima occhiata; ma in realtà Giovanni si è infilato in qualcosa di ben più grande di lui. Anche perché il mattino dopo il cadavere è scomparso. L'involontario testimone si troverà costretto a scappare, ma non sarà solo. Al suo fianco avrà degli improbabili compagni di disavventura: una vecchia gloria della musica italiana, un paparazzo assetato di scoop, un infermiere dalla battuta pronta e dall'incrollabile sangue freddo. Sulle loro tracce, due killer usciti direttamente da un film di Tarantino. A ricostruire questa storia dal ritmo martellante penserà l'ispettore Tano Curreri, guidato dall'amore per la giustizia, ma anche dalla speranza che la vita gli regali una seconda possibilità. Come il colpo di vento fresco che non t'aspetti, che spazza via lo sporco della città in una sola notte.

AUTORE: Carla Vistarini
EDITORE: Gems Gruppo Editoriale Mauri Spagnol (collana IoScrittore)
NAZIONE: Italia
ANNO: 2013
PAGINE: 135 in formato ebook

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate