7 maggio 2011

Scemo e più scemo

Voto 8,5. Il cinema è soggettivo, la comicità lo è ancora di più. Far ridere è un'arte complicata. C'è chi ride per uno che scivola su una banana; c'è chi ride per una parolaccia; c'è chi ride per un ruttino o altro. Il cinema da anni prova in molte salse a far ridere lo spettatore, ma come detto ogni spettatore riderà per cose e situazioni diverse. Se in Italia ho riso molto con Benigni o Lino Banfi; se nel cinema di animazione mi sono divertito con Alla ricerca di Nemo; se in tv mi affascinano molto I Griffin; nelle commedie americane un film che ho sempre molto apprezzato e che mi ha sempre fatto molto divertire è Scemo e più scemo dei fratelli Farrelly (dei quali apprezzo anche moltissimo Tutti pazzi per Mary).
Per molti potrà sembrare una commedia demenziale (vedi la recensione su MyMovies), e sicuramente lo è; ma il cinema serve anche come intrattenimento e se un film nasce per far ridere e raggiunge questo obiettivo, significa che è un bel film, almeno lo è per me.

La storia di Scemo e più scemo è abbastanza semplice: due amici un pochino (beh molto più di un pochino) tonti, combinano uno dietro l'altro molti disastri. Detto così potrebbe sembrare un cinepanettone, ma per fortuna non è così.
Innanzitutto in Scemo e più scemo, di base c'è una trama. I due "eroi" trovano un oggetto di valore e cercano di consegnare questo oggetto alla proprietaria, tra l'altro per uno dei due quest'ultima rappresenta l'amore.
Secondo punto il film è abilmente raccontato, riuscendo a mescolare insieme tanti generi. Non mancano parodie dei film d'azione, parodie dei film romantici (ad esempio Pretty Woman). Il tutto naturalmente in chiave comica, anche alle volte grottesca, con accompagnamento della musica giusta per la situazione creata.
Il film per la prima ora è un vero e proprio Road Movie, in cui i protagonisti Lloyd (Jim Carrey) e Harry (Jeff Daniels), gironzolano con un furgoncino a forma di cane, per le strade d'America, in cerca di Aspen.
Scene divertentissime ce ne sono a bizaffe, da quella della "birra" al poliziotto a quella del doppio guanto di Lloyd, passando per quella dei due in moto ghiacciati.
PROTAGONISTI E TRAMA: Nonostante sembri predominare nella storia il personaggio di Lloyd, il titolo ci indica chiaramente che protagonisti sono entrambi gli scemi.
Il rapporto di Lloyd e Harry è di vera amicizia, nonostante alcuni screzi i due sono culo e camicia e si vogliono bene. Le donne molto difficilmente divideranno la loro amicizia. Il loro sogno (o almeno quello iniziale) è di aprire un negozio di animali: "Ho i vermi". Harry già è ben avviato nel campo, conduce infatti un furgoncino per cani, o meglio conduceva prima di essere licenziato.
Non se la passa meglio Lloyd, autista o meglio ex-autista di limousine. Anch'egli licenziato ma la sua è una causa più nobile: l'amore.
Non avendo più obiettivi per la vita, ed essendo perseguitati dall'uomo del gas, i due decidono di cambiare strada e recarsi ad Aspen, dove Lloyd spera di rincontrare la signora Sansonite, anzi Swanson, per riconsegnarle la sua misteriosa valigietta.

Il film è un vero e proprio cult, se dovessi fare un nome e dire chi dei due è più scemo, beh direi Lloyd.

REGIA: Peter Farrelly
SCENEGGIATURA: Peter Farrelly, Bobby Farrelly, Bennett Yellin
ATTORI: Jim Carrey, Jeff Daniels

2 commenti:

  1. un film mitico! lo so praticamente a memoria, mia madre ancora si stupisce di come riesca a riguardarlo decine di volte continuando a riderci su :-)

    RispondiElimina
  2. Si davvero un film strepitoso, la migliore commedia comica straniera secondo me:)

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate