31 marzo 2011

Secret Windows

Voto 7. L'unica cosa che conta è il finale, la cosa più importante della storia è il finale, e questo funziona a meraviglia, anzi è perfetto!
Questa è una delle frasi conclusive di Secret Windows, film di David Koepp con Johnny Deep. La frase oltre al libro a cui si riferisce all'interno del film, può essere auto-referenziale al film stesso, in quanto anche l'epilogo del film Secret Window sembra essere azzeccato. Secret Window è infatti uno dei primi film thriller, di quelli che ricordo, che ha dato il via ad un certo epilogo fatto di "giochi di specchi", in cui il confine tra bene e male, e follia e ragionevolezza, è molto labile.
Secret Window oltre che un finale thrilling, ci regala un resto del film tutto sommato interessante. I ritmi sono quelli standard del genere thriller, alquanto blandi con alcuni picchi atti a impressionare lo spettatore, ed un finale appunto più coinvolgente e veloce.
La trama ruota attorno ad una violazione presunta di copyright, motivo scatenante della lite (inizialmente verbale) tra lo scrittore celebre Mort, e il piccolo scrittore sconosciuto Shooter.
Il copia e incolla si sa è una cosa sgradevole, anche il subire lo scopiazzamento di una piccola recensione darebbe fastidio, figurarsi un libro intero in cui uno ci impiega anima, corpo e tempo. Ma nonostante sia Mort o meglio Johnny Deep l'accusato di plagio, noi spettatori ci schieriamo dalla sua parte, lui è il buono. 
Certo Shooter (John Turturro) non si comporta proprio da gentiluomo, ma è piuttosto arrabiato.
Per fortuna il regista e tutta la produzione nel realizzare quest'opera hanno pagato i diritti d'autore a Stephen King. Secret Window è tratto infatti dal romanzo: Finestra segreta, giardino segreto.

PROTAGONISTA: Mort è uno scrittore affermato, in crisi dopo esser stato tradito e mollato dalla moglie. Senza ispirazione e con il suo cane cerca di ultimare il suo nuovo romanzo, ma l'ozio e la pigrizia sembrano vincere sulla sua voglia di fare.

TRAMA: Lo scrittore Mort isolato nella sua casetta, riceve la misteriosa visita di Shooter. Il tipo misterioso accusa Mort di aver copiato un suo libro. Mort sembra sorpreso e incredulo delle accuse ricevute. Finchè non avrà comunque provato che il suo libro è originale e pubblicato prima di quello di Shooter, la sua vita non tornerà più come prima....

IL NOSTRO FINALE ALTERNATIVO: Dopo un'ora dalla scrittura di questa recensione, ne ho trovata una uguale e identica su un sito chiamato Liquida. Cliccandoci sopra ho scoperto che questo copione non solo mi aveva copiato la recensione, ma anche tutto il blog, il logo di Affari nostri e persino io sono suo fan. Tutto ciò è uno scandalo.....

USCITA CINEMA: 16/04/2004
REGIA: David Koepp
SCENEGGIATURA: David Koepp
ATTORI: Johnny Depp, John Turturro, Maria Bello, Timothy Hutton

2 commenti:

  1. un film che ho visto un sacco di volte.. e ogni volta si fa rivedere più che piacevolmente!! devo ammettere che la prima volta il finale mi aveva abbastanza sorpreso, anche se un po' me lo ero immaginata :)

    *Asgaroth

    RispondiElimina
  2. La prima volta sorprese anche me, poi cmq ci son stati molti film con finali simili e l'effetto sorpresa va via via svanendo:)

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate