13 febbraio 2017

La scelta decisiva - Charlotte Link

Recensione La scelta decisiva

Qualche settimana fa vi segnalavo il nuovo romanzo di Charlotte Link: La scelta decisiva, edito da Corbaccio. Oggi vi posto la mia recensione e le mie considerazioni sul romanzo che ho trovato davvero molto interessante ed originale, cosa estremamente positiva in un panorama a tratti saturo di situazioni e personaggi stereotipati.
Comincerei appunto col parlare dei protagonisti, che definirei persone comuni capitate nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, come anticipa una frase posta sulla copertina del romanzo.
Simon è un ragazzo normale, una "vittima" della nostra nuova era. Separato, distante dai figli, ancora non pronto ad allacciare una nuova relazione con Kristine, la sua nuova ragazza. Simon non è un eroe, anzi è un ragazzo che non prende mai una decisione, schiacciato dalla personalità della ex moglie, costretto a passare le vacanze natalizie da solo.
Casualmente si imbatte in Nathalie, una ragazza insicura, con un passato caratterizzato da disturbi alimentari. Nathalie ci appare come un personaggio in perenne difficoltà, salvata da Simon in una situazione pericolosa. 
I due diventano "complici" ed in fuga da una situazione che neanche conoscono, lasciandosi alle spalle un uomo morto e tanti interrogativi sul loro futuro.
I due si muovono in una Francia scossa dagli attentati terroristici, in cui regna un clima teso e impaurito.

Il romanzo è anche ambientato in Bulgaria, dove conosceremo la famiglia di Kiril in gravi difficoltà socio-economiche. Una manna dal cielo è Vjara, donna di gran successo che offre alla bellissima figlia di Kiril: Ninka, un futuro roseo nel mondo della moda e dello spettacolo.
In questo caso Charlotte Link affronta un tema spinoso: quello della prostituzione, analizzando la triste situazione presente in molti paesi dell'est. Il tema sarà fondamentale all'interno del romanzo ed andrà ad intersecarsi con la storia di Simon e Nathalie.
L'intreccio del romanzo è molto buono, mai noioso e in grado di trattare temi molto interessanti. Buono anche il colpo di scena finale e l'epilogo che lascia un po' l'amaro in bocca...

TRAMA: Simon sognava di trascorrere le vacanze di Natale con i figli e la sua compagna in un tranquillo paesino nel sud della Francia. Ma a quanto pare il sogno è destinato a non realizzarsi: i figli gli comunicano che hanno tutt'altri progetti, e la compagna lo abbandona all'ultimo momento. Ciononostante Simon decide di partire da solo, finché, lungo la strada, incontra una giovane donna, Nathalie: disperata, senza soldi, senza documenti non sa dove andare e Simon le dà un passaggio e d'impulso le offre di ospitarla nella casa che ha affittato. Non sa che questa sua decisione lo farà precipitare in un incubo e in un mondo le cui tracce, macchiate di sangue, conducono fino in Bulgaria e a una ragazza di nome Selina che cercava una vita migliore ma che ha trovato l'inferno. Selina riesce a sfuggire ai suoi aguzzini ma la sua vicenda si intreccerà in modo drammatico e inaspettato ai destini di Simon e Nathalie a mille chilometri di distanza...

AUTORE: Charlotte Link
EDITORE: Corbaccio
NAZIONE: Germania
ANNO: 2017
PAGINE: 432

1 commento:

  1. Autrice mia letta, ma apprezzata un po' da tutti.
    Segno, e magari parto da questo. ;)

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate