26 gennaio 2017

Il cacciatore silenzioso - Lars Kepler

Recensione Il cacciatore silenzioso

Voto 5. Dopo la parentesi (a mio modo di vedere) fallimentare de Il porto delle anime, l'accoppiata svedese Lars Kepler torna sul primo amore: Joona Linna, quello che fu il protagonista principale de L'ipnotista, bestseller degli scrittori divenuto poi un film cinematografico.
Il cacciatore silenzioso è il titolo del nuovo romanzo, il quale appunto fa leva sui protagonisti storici di Lars Kepler. Oltre Joona Linna, c'è anche l'agente speciale della Sapo: Saga Bauer.
Il primo è rinchiuso in carcere in seguito ad i precedenti episodi, la seconda è invece operativa pronta ad intervenire sull'omicidio di un membro importante del parlamento svedese.
Un cacciatore silenzioso o di conigli sembra agire indisturbato e seguire un piano diabolico atto ad eliminare specifiche persone.
Il thriller è molto classico, e ne ricorda tanti altri non spiccando affatto per originalità, una delle doti che aveva contraddistinto la coppia di scrittori.
A dire il vero la prima parte è molto lenta e carente di ritmo, si tergiversa molto su nuovi personaggi tra cui il cuoco televisivo Rex. Si capisce subito che quest'ultimo ha qualche legame con gli omicidi e l'intento degli autori e quello di incuriosire il lettore su questo aspetto, riuscendoci a mio avviso molto poco.
Romanzo poi molto lungo, si arriva davvero con fatica alle battute conclusive...

TRAMA: È alto, silenzioso e con gli occhi colore del ghiaccio. Registra tutto ciò che gli accade intorno, il suo spirito di osservazione è sicuramente fuori dal comune. Le sue origini finlandesi lo rendono un po' un outsider nella polizia svedese, ma le sue abilità sono tali da non lasciare repliche. Il suo nome è Joona Linna ed è l'ispettore capo della polizia di Stoccolma. Joona Linna è tenace, duro e senza paura. Ha un passato molto doloroso, a cui fa appello quando deve recuperare quel senso della giustizia che sempre accompagna le sue indagini. Spesso i casi che prende in carico riflettono questo passato. È un uomo di ampie vedute e non disdegna di prendere in considerazione metodi poco "ortodossi" o poco "scientifici" nella risoluzione dei suoi casi.

AUTORE: Lars Kepler
EDITORE: Longanesi
NAZIONE: Svezia
ANNO: 2016
PAGINE: 640

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate