8 novembre 2016

La lezione - Saul Black

Recensione La Lezione

Voto 5. La lezione edito da Mondadori è il primo romanzo pubblicato in Italia di Saul Black, pseudonimo di Glen Duncan che si impose nel 2002 con Lucifer.
Mi aspettavo veramente tanto da questo romanzo, data anche la trama che vedeva coinvolti due serial killer addirittura.
A dire il vero, c’è da sottolineare che i thriller con tema serial killer hanno meno possibilità di creare il colpo di scena, in quanto molto spesso l’identità del killer è nota. Questo è anche il caso de La lezione. Sin dal primo capitolo conosceremo infatti Xander King e Paulie, due sadici serial killer alle prese con Rowena ed i suoi due piccoli bambini. Nell riesce a scappare dalle grinfie dei due che difatti la notano poco, impegnati a divertirsi soprattutto con Rowena.
In precedenza i due hanno seminato terrore un po’ in tutti gli Stati Uniti, lasciando morte numerose ragazze. Sulle loro tracce c’è la detective Valerie Hart ed il resto della sua squadra.
Valerie incarna il detective classico, con un caso che la tormenta, un passato nefasto e tanta tanta determinazione.
L’elemento originalità risedeva dunque nel doppio serial killer, a mio avviso sfruttata bene ma non eccezionalmente.
In alcuni tratti la scrittura è affascinante e quasi filosofica, ma alla lunga devo ammettere che il romanzo non mi ha convinto totalmente.
Anche la fuga di Nell per molto tempo rimane sullo sfondo, quasi dimenticata, rendendo la morte di Rowena simile a quella di altre donne.

Le mie aspettative erano alte date anche le buone recensioni, invece non sono rimasto sbalordito da questo romanzo simile a molti altri, che ben presto finirà nel dimenticatoio della mia memoria, ahimè….

TRAMA: Nell'attimo in cui Rowena Cooper esce dalla cucina, calda e fragrante di biscotti, e trova davanti a sé i due uomini, una cosa sa con precisione: la sua vita non sarà più la stessa e la colpa è tutta sua. Anni passati a non chiudere porte e finestre, anni passati a sentirsi al sicuro e adesso eccola qui: sola, in una casa isolata nelle montagne del Colorado, un figlio di tredici anni nella stanza di sopra e la sua bambina di dieci nel giardino innevato, sul retro. Lei e il ragazzo sono spacciati, sono in trappola, ma la piccola Nell è fuori, può ancora scappare. "Corri Nell, corri più che puoi!" Fuggi nel bosco con le tue gambette e non guardarti indietro. Finché non trovi qualcuno, finché... Per i due assassini quella è un'avventura facile, una crudeltà gratuita da aggiungere alla loro lista di orrori, unico peccato non aver massacrato anche la piccola mocciosa che si è buttata nella vegetazione. Per la detective Valerie Hart, invece, quella è la nuova pedina di un'indagine senza fine - sette vittime, nessun indizio - che è ormai la sua ossessione. Una striscia di morte insanguina il paese da anni e pare non avere nessuna logica se non per un macabro gioco legato alla casualità degli omicidi. Un gioco che viene dal passato, come se un insegnamento di terrore dovesse essere trasmesso per sempre.

AUTORE: Saul Black
EDITORE: Mondadori
NAZIONE: Regno Uniito
ANNO: 2016
PAGINE: 341

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate