1 ottobre 2016

News: Maremma amara di Giorgio Simoni


ABSTACT: Grosseto, marzo 1931. Italo Balbo si trova in Maremma per affari. La scoperta di malversazioni nei conti del Consorzio di Bonifica e la morte del suo direttore, avvenuta nell’esplosione del ponte sul canale San Rocco, lo coinvolgono in una vicenda assai scottante. Avvalendosi della preziosa collaborazione del maresciallo Ugo Frascasecca, Balbo riuscirà a salvare l’onore del partito.
SINOSSI:
Italo balbo - il gerarca fascista che acquistò delle proprietà vicino a Castiglion Della Pescaia - viene a conoscenza di ruberie e ammanchi nei conti relativi ai lavori della bonifica maremmana. Spinto dall’orgoglio nazionalista e dall’interesse personale, Balbo, aiutato dallo scanzonato maresciallo Ugo Frascasecca, dà inizio a un'inchiesta che porterà a dipanare una matassa, che si è molto ingarbugliata dopo la morte del direttore del Consorzio di Bonifica. La sua auto è saltata in aria nell'attraversare il ponte sul canale San Rocco. L'acume del maresciallo aiuterà Balbo a salvare l'onore e risolvere il mistero.


BIOGRAFIA: Giorgio Simoni nasce a Pomarance, in provincia di Pisa, dove risiede con la moglie e due figli. Diplomato geometra, lavora come tecnico in una primaria azienda elettrica. La passione per la parola scritta è una anomalia del suo DNA con la quale deve convivere. Amante della storia, ma particolarmente sensibile alle problematiche che attraversano il nostro tempo, ha iniziato il proprio percorso letterario affidando alla musica d’autore i propri sentimenti. 
Nel 2005 la Canzone “Samar” è pubblicata nella Compilation Nazionale “UNDERGROUND PARADE”. Negli anni seguenti altre canzoni si aggiudicano il premio “I FIUMI”. Nel 2010 il racconto “Oltremare” vince il Premio “Il Salmastro città di Follonica” e viene pubblicato nella raccolta “Di mare e di vento” Del Bucchia editore. Nel 2011 pubblica il romanzo storico dal titolo “Finirai all’inferno” col quale vince il premio “Delitto d’autore 2011”. Nel 2012 con i racconti del maresciallo Spada è finalista ai premi: “Garfagnana in giallo”, “GialloLatino” e “Nebbia Gialla” il racconto dal titolo “La birra preferita” viene pubblicato come e-book da MilanoNera web press. Nel 2013 il racconto “Barbe Brulée” è finalista al “GialloLatino segretissimo Mondadori”. Il racconto “La Stanza” vince il premio speciale al “Garfagnana in giallo”. Il racconto “La vedova nera” vince il contest per gialli “La lettera Matta 2013” guadagnandosi la pubblicazione sul sito. Nel 2014 il primo romanzo del maresciallo Spada, dal titolo “Vento… mangia vento” è finalista al Premio Alberto Tedeschi. Il racconto “L’auto” è finalista al premio “GialloStresa gialli Mondadori”. Il racconto “La guerra dimenticata” è finalista al premio “GialloLatino gialli Mondadori”. In ottobre il racconto giallo storico "La strada ferrata della vita" viene pubblicato come e-book da Delos Books. Nel 2015 il racconto “Io Jabo” vince il premio San Maurelio. Nel giugno il racconto thriller storico "La Sacra Scheggia" viene pubblicato come e-book da Delos Books. Il racconto “Maremma amara” è finalista al premio “Gran Giallo Cattolica gialli Mondadori”. Il racconto “Io destino” è finalista al “GialloLatino Segretissimo Mondadori”. Il racconto “Il compro oro” è finalista al premio “Giallo Fiorentino”. Nel 2016 Il racconto “Maremma amara” è secondo al premio “Giallo in Provincia città di Pistoia. Il racconto “Il respiro del deserto” è finalista al premio “Il Salmastro” Città di Follonica.

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate