2 agosto 2016

Normal - Graeme Cameron

Normal è l'esordio letterario di Graeme Cameron, edito da Harper Collins. C'è da dire che lo scrittore inglese per il suo esordio non va tanto per il sottile puntando su una delle figure chiave della scrittura thriller: il serial killer.
L'operazione di Cameron a dire il vero è molto coraggiosa, decidendo di immedesimarsi nel serial killer narrando tutto in prima persona.
Saremo infatti i confidenti del protagonista che ci parlerà direttamente delle sue malefatte. La prima scena in questo senso è molto eloquente: assisteremo alla sepoltura della prima (?) vittima del killer, raccontataci per filo e per segno.
Particolare la scelta di Cameron di non descriverci mai il protagonista né dal punto di vista fisico né da quello caratteriale. Lo scrittore nell'intervista a fine libro ribadisce questa sua scelta, sottolineando come sia più spaventoso non conoscere le caratteristiche del killer, che potrebbe essere dunque un nostro vicino o conoscente.
Infatti il protagonista si muove in maniera comune, "normale", recandosi ad un supermercato per fare la spesa e conversando in maniera tranquilla con le altre persone. Tuttavia nella sua abitazione nasconde una gabbia in cui è reclusa una ragazza: Erica. Rispetto alle altre "vittime" Erica ancora non è stata ammazzata dal protagonista. Perché?

Normal non è solo questo, ovvero non è solo una storia di un serial killer che ci vuol mostrare la sua forza e le sue gesta violente. Normal è la storia di una trasformazione. I diavoli possono diventare buoni?
Ni. Forse non completamente. C'è sempre una pulsione che spinge questi soggetti a compiere gesti inumani ma Normal vuole dimostrare che forse si potrebbe cambiare. Il motivo del cambiamento in questo caso potrebbe essere Rachel, cassiera di un supermercato che il protagonista conoscerà casualmente.
Da quel momento molte delle certezze del killer verranno mene, nonostante il suo istinto lo guiderà ancora verso strane situazioni.
Accompagnano il romanzo una scrittura tagliente ed a tratti divertente nonostante la crudezza di alcune scene.

TRAMA: Vive nella vostra comunità, in una bella casa, con un giardino ben tenuto. Fa la spesa nel vostro negozio di fiducia, e se vi urta una spalla si scusa con un sorriso. Se è incolonnato di fianco a voi in autostrada, vi lascia passare con un gentile gesto della mano. Quello che non sapete, di lui, è che sotto il garage, in una stanza segreta, possiede una gabbia elaborata, e quel cibo che sta pagando alla cassa è per la ragazza che tiene chiusa lì dentro contro la sua volontà. Una di una lunga lista, e non sa che cosa la aspetta. È così da molto tempo. È normale, e funziona alla perfezione. Poi incontra la cassiera dell'alimentari aperto 24 ore su 24 e tutto cambia. A quel punto il piano, la caccia, la stanza... le altre non gli servono più. Ha bisogno solo di lei. Ma proprio quando decide di redimersi, la polizia gli sta col fiato sul collo. Lui potrebbe anche riuscire a nascondere le proprie tracce, se non fosse per un piccolo particolare: c'è ancora qualcuno nella sua gabbia.

AUTORE: Graeme Cameron
EDITORE: Harper Collins
NAZIONE: Inghilterra
ANNO: 2016
PAGINE: 333

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate