11 maggio 2016

News: Il mistero della gazza ladra di Emilio Martini

NOME Gigi
COGNOME Berté
SOPRANNOME Aroldo Bellachiome
ALTEZZA da vichingo
LINEAMENTI da calabrese
DOMICILIO ATTUALE pensione Aurora
DOMICILIO FUTURO la casa gialla?
DEBOLEZZA la Marzia
EX DEBOLEZZA la Patty
INCAPACITÀ 1 scegliere regali alle donne
INCAPACITÀ 2 consolare la gente
ALLERGIA 1 siepi tagliate dritte
ALLERGIA 2 colleghi perfettini

Esiliato dalla sua amata Milano per motivi disciplinari, Berté ha cercato di adattarsi a Lungariva, un «ridente» paese del golfo del Tigullio. dove il vicequestore con la coda ha dovuto affrontare una serie di brutali omicidi.
Ora si trova tra le mani un altro delitto scomodo.
In un ventoso inverno marino, la commercialista Luciana Saturno viene uccisa nel proprio appartamento. La domestica la trova con la testa spaccata da un piede di porco, la bocca piena di monete e tre tarocchi appoggiati sul petto… Una messinscena grottesca, un modo per indirizzare le indagini oppure un tentativo di sviarle? Le frequentazioni della vittima, tra clienti ingannati, un ex convivente, un’amica cartomante, una cameriera reticente e un autista innamorato, lasciano aperta ogni pos­sibilità. E rappresentano uno spaccato umano interessante per Berté, poliziotto con la pas­sione per la scrittura che, dopo l’umiliante giu­dizio espresso da un editore sul suo talento, si è lanciato nella stesura di un racconto noir ambientato proprio nel mondo dei libri.
A causa di questa delusione editoriale Berté ha un diverbio con la Marzia, sposatissima proprietaria della pensione in cui vive, di cui è innamorato. E che rischia di distrarlo proprio quando ha bisogno di tutta la sua concentra­zione per scoprire un feroce assassino…

Dietro lo pseudonimo di Gigi Berté si nascon­de un vicequestore aggiunto in carne e… coda brizzolata, che opera in un commissariato italiano.
Anche dietro il nome Emilio Martini si cela qualcuno in carne e… penna: due sorelle scrittrici, Elena e Michela Martignoni, che conoscono bene il commissario, sono milane­si e frequentano da anni la Liguria. Insieme hanno scritto i romanzi storici Requiem per il giovane Borgia, Vortice d’inganni, Autunno rosso porpora e Il duca che non poteva ama­re, e i gialli con protagonista il commissario Berté La regina del catrame, Farfalla nera, Chiodo fisso e Doppio delitto al Grand Hotel Miramare, oltre alla raccolta I racconti neri del commissario Berté.

www.elenaemichelamartignoni.com

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate