25 maggio 2016

Incubo - Wulf Dorn

Recensione Incubo

Incubo è il nuovo attesissimo romanzo di Wulf Dorn, in uscita in libreria e negli store online a partire dal 26 maggio edito da Corbaccio.
Lo scrittore tedesco si cimenta ancora una volta nel suo marchio di fabbrica: il thriller psicologico. La storia che ci viene raccontata potrà ricordare ai lettori più avveduti Il mio cuore cattivo dello stesso Dorn, uscito nel 2013.
In primo luogo l'autore punta ancora una volta sul protagonista adolescente: Simon, mentre ne Il mio cuore cattivo la protagonista era Dora.
Entrambi i personaggi avevano avuto un passato nefasto con morte dei famigliari e successivi problemi psicologici.
Simon ha perso entrambi i genitori in un incidente automobilistico, lui era sul sedile posteriore. Sopravvissuto per miracolo, Simon ha dovuto affrontare una terapia psichiatrica prima di poter tornare a vivere con suo fratello Mike e sua zia Tillia.
I problemi di adattamento diventano il maggior problema per Simon, spaesato dal nuovo habitat e dalla nuova scuola. L'unico supporto lo riceve da Caro, una ragazzina conosciuta quasi per caso.
Nel frattempo una ragazza scompare nella cittadina ed il colpevole sembra essersi smaterializzato.

Oltre che sul protagonista unico ed adolescente, Wulf Dorn per il suo nuovo romanzo punta molto sulle atmosfere e sulla sottile linea che divide la realtà dalla fantasia. Simon rivive infatti costantemente un incubo in cui strane voci lo colpevolizzano e sicuramente lo destabilizzano. La figura del lupo cattivo è ancora una volta lampante e ben simbolizzata dalla copertina del romanzo. Le atmosfere in qualche frangente richiamano le storie di fantasmi, con la figura di questo grosso lupo pronto ad uscire e divorare il protagonista.
Incubo è sicuramente un romanzo di attesa, dove il lettore per molto tempo si potrà dire: "Ma non succede nulla?!"
Naturalmente tra le righe lo scrittore comincia a seminare indizi e a tessere le trame della sua tela fin allo spiazzante finale. In realtà alcune soluzioni le avevo intuite ad un certo punto della storia.
Incubo come sottolineato in postfazione dallo stesso Dorn è un libro uscito quasi di getto, una storia che ha preso forza e corso nell'ultimo periodo della vita dello scrittore. Un romanzo che affronta lo scorrere inevitabile del tempo che vira veloce verso il futuro senza la possibilità di modificare il passato.

TRAMA: Dalla morte dei genitori in un terribile incidente d’auto dal quale è uscito miracolosamente illeso, Simon soffre di incubi spaventosi. Dopo essere stato ricoverato in un ospedale psichiatrico in seguito allo shock, Simon si è stabilito dalla zia insieme a suo fratello maggiore. Adattarsi alla nuova vita è un compito durissimo, soprattutto da quando Simon è perseguitato da una presenza malvagia che lo spia nel buio, proprio come nei suoi sogni più spaventosi. E forse proprio questa presenza è responsabile della scomparsa di una ragazza, la stessa che Simon decide di cercare aiutato dalla sua unica amica.

AUTORE: Wulf Dorn
EDITORE: Corbaccio
NAZIONE: Germania
ANNO: 2016
PAGINE: 300

3 commenti:

  1. Cito: Incubo è sicuramente un romanzo di attesa, dove il lettore per molto tempo si potrà dire: "Ma non succede nulla?!"

    Questa cosa non è che mi faccia ben sperare xD
    Io poi non amai follemente nemmeno La Psichiatra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa La Psichiatra resta ancora il mio preferito :)

      Elimina
    2. Io lo iniziai diversi mesi fa , ma ad oggi ancora non l'ho portato a termine vista la sua scontatezza . Come diceva Silvia infatti , sembra non accadere mai nulla , ed io posso dire che è così .
      Sarà che la trama non mi colpì e non continua a colpirmi ancora ad oggi , ma per me va non vale .

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate