4 gennaio 2016

Città di polvere - Romano De Marco

Recensione Città di polvere

Voto 7. Città di polvere è il secondo romanzo della serie: Nero a Milano, ideata dallo scrittore Romano De Marco. Il primo romanzo è stato Io la troverò con protagonisti Marco Tanzi e Luca Betti.
In questo nuovo episodio i due dovranno fronteggiare diverse situazioni losche a Milano, e non saranno gli unici ad essere coinvolti in questi episodi.
Al centro della storia ideata da De Marco c'è lo spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo lombardo, gestito totalmente dalla 'ndrangheta. A voler "fare le scarpe" alla potente organizzazione mafiosa calabrese c'è un gruppetto di quattro balordi che vuole conquistare il mercato milanese spacciando sul mercato una nuova metanfetamina. I quattro per conquistare Milano rapineranno una banca, lasciandosi dietro numerose vittime.
In prima linea sulla questione ci sarà il commissario Laura Damiani, già conosciuta in Ferro e Fuoco, ambientato a Roma. Laura è anche l'amante di Luca Betti, sempre più in cerca di stimoli per una vita da troppo tempo ormai piatta.
Marco Tanzi invece verrà convinto a passare del tempo in prigione per estorcere dichiarazioni da un ex-affiliato della 'ndrangheta.
Da queste poche righe si può comprendere come la trama di Città di polvere sia abbastanza complessa e coinvolga più voci. Di unico c'è l'ambientazione: una Milano cupa e pericolosa, in cui si lotta per un posto in paradiso con il rischio di finire per sempre all'inferno.
Per gran parte del racconto ogni personaggio mostra il suo lato oscuro per sopraffare il suo avversario. La storia elaborata da De Marco è molto ben architettata ed ogni tassello nel corso del tempo prenderà il posto corretto. Ad un certo punto la soglia di cattiveria è stata davvero molto alta con il rischio di sconvolgere per sempre gli equilibri di questa serie, peccato a mio avviso che lo scrittore abbia rivisto questa prima scelta, privilegiando un epilogo più "buonista".
Ciò non toglie fascino comunque ad una serie molto noir che vale la pena continuare a leggere...

TRAMA: Un tempo Marco Tanzi era il miglior poliziotto di Milano. Poi la galera, gli anni da clochard, l'esilio volontario, fino alla riabilitazione e al ritorno. La sua vita ora scorre su binari tranquilli, finché non gli viene chiesto di collaborare a un'indagine non autorizzata. La sua missione: infiltrarsi nel peggior carcere d'Italia per ottenere informazioni da un contabile della malavita e infliggere così un duro colpo alla 'ndrangheta che controlla il traffico di cocaina a Milano. Tanzi accetta, nonostante il suo amico ed ex collega Luca Betti lo scongiuri di non farlo, temendo che possa nuovamente cedere ai suoi demoni interiori. Intanto una nuova organizzazione criminale ambisce a rimpiazzare la 'ndrangheta immettendo sul mercato la green inferno, una metanfetamina dai devastanti effetti collaterali. La guerra ha inizio con una sanguinosa rapina nel centro di Milano. Fronteggiare l'escalation di folle violenza non è un compito facile. Tra fiumi di polvere bianca, tradimenti e giochi di potere, Marco, Luca e il nuovo capo della squadra antirapine Laura Damiani, anime tormentate in una città perduta, seguiranno la propria strada fino a quando il destino li riunirà in un finale carico di tensione. Dove niente sarà più come prima.

AUTORE: Romano De Marco
EDITORE: Feltrinelli
NAZIONE: Italia
ANNO: 2015
PAGINE: 348

2 commenti:

Generi cinematografici

Notizie archiviate