13 dicembre 2015

Un giorno come un altro - Filippo Venturi

Un giorno come un altro non è un thriller ma un romanzo poliedrico, composto perciò da molti generi: dal giallo divertente alla commedia rosa. Filippo Venturi per il suo secondo romanzo (oltre ad altri racconti) sceglie la sua Bologna per ambientazione e un personaggio squattrinato come protagonista.
Il meccanico ruba-cerchioni Martino è infatti quello che si potrebbe definire uno "sfigato", uno a cui non gliene va bene una. Un giorno però la fortuna gli fa visita, presentandosi sotto forma del famoso quadro: La ragazza con l'orecchino di Perla. Dopo esser stato inseguito dalla polizia per un furto di cerchioni d'auto, Martino si ritrova solo in una struttura che custodisce l'opera d'arte. Su questo punto ci sarebbe un po' da dibattere, in quanto è fortemente irrealistico lasciare incustodita anche solo per una sera La ragazza con l'orecchino di Perla, tra l'altro indispensabile per la mostra: "Il mito della Golden Age".
Chiudendo un occhio su questo aspetto, il romanzo di Venturi è davvero molto godibile, grazie anche ad una scrittura fluida e ricca di episodi divertenti. Anche i protagonisti si rivelano delle belle "macchiette", vedi anche il commissario Franco Patrella.
Il nostro eroe resta comunque Martino, un "italiano medio" che potrebbe far tenerezza ma mettere anche in evidenza molti aspetti di noi lettori. Martino è uno che ha perso tutto e forse anche la voglia di lottare, ma all'interno del suo animo ha ancora tanto da dare e basterebbe una piccola spinta per rimetterlo in sesto. La ragazza con l'orecchino di perla diventa il suo totem, un oggetto da cui difficile separarsi anche in cambio di numerosi contanti che di fatto sistemerebbero la vita di Martino.
Spassoso ma anche riflessivo dunque il nuovo romanzo di Filippo Venturi.

TRAMA: Bologna, 2014: la mostra "Il mito della Golden Age", che espone, tra gli altri, il celeberrimo dipinto di Vermeer "La ragazza con l'orecchino di perla", è nel suo pieno svolgimento. Grazie a un'incredibile serie di circostanze favorevoli, Martino, meccanico spiantato dedito ai furti di cerchioni, in una tranquilla serata di maggio riesce a intrufolarsi a Palazzo Fava, sede dell'esposizione, e a entrare in possesso del quadro. Parte così la storia del furto del secolo che, tra ricerche disperate e strampalate richieste di riscatto, vede protagonisti ladri dal cuore buono e funzionari tutt'altro che ineccepibili, in un crescendo di colpi di scena che porteranno a un finale inaspettato...

AUTORE: Filippo Venturi
EDITORE: Pendragon
NAZIONE: Italia
ANNO: 2015
PAGINE: 221

1 commento:

Generi cinematografici

Notizie archiviate