10 luglio 2015

Ogni giorno ha il suo male - Antonio Fusco

Recensione Ogni giorno ha il suo male

Voto 7-. Ogni giorno ha il suo male è l'esordio letterario di Antonio Fusco, funzionario della polizia di stato e criminologo forense. Il romanzo edito da Giunti ha vinto nel 2014 il Premio Scrittore Toscano ed il Premio Garfagnana in Giallo.
Un debutto col botto dunque, un giallo che definirei un mix tra un romanzo di Maurizio De Giovanni ed il thriller americano tipo Seven.
Del compaesano napoletano, Fusco importa l'ambientazione nostrana (Toscana questa volta, Valdenza precisamente) e l'elevato senso di realismo che traspare nei diversi personaggi.
Su tutti avremo naturalmente il commissario Tommaso Casabona, uomo mite, semplice, con una famiglia italiana: moglie, figlia criminologa e figlio con problemi di tossicodipendenza che sta curando in comunità.
Anche il resto della "caserma" non spicca per eroismo o super-io, presentando dunque nel complesso un cast verosimile e piacevole.
Proprio questo cast umano e veritiero renderà sensazionalistico il caso su cui dovranno indagare. Un feroce serial killer semina il panico in città ammazzando gente del posto rispettando strani dettati apocalittici.
Il caso a dire il vero inizia in maniera tranquilla per sfociare poi in scenari devastanti.
Se inquirenti e killer sono ben raccontati ma forse non differiscono moltissimo dagli altri gialli; la parte a mio avviso più interessante di Ogni giorno ha il suo male è l'investigazione sulla vita di tutti i giorni fatta da Fusco
Il titolo in questo senso è abbastanza eloquente, volto a sottolineare come il male purtroppo ci circonda ogni giorno, ogni santa mattina ci si deve alzare con lo spirito giusto per affrontare i problemi di diversa entità insiti nel mondo.

Non perdetevi la super offerta di Giunti che fino al 14 luglio del 2014 regala l'ebook di Ogni giorno ha il suo male: http://www.giuntialpunto.it/product/b00l5ghnas/libri-ogni-giorno-ha-il-suo-male-antonio-fusco

TRAMA: La sonnacchiosa cittadina toscana di Valdenza è sconvolta dall'omicidio di una donna. Il cadavere viene ritrovato in casa, nella camera da letto, steso per terra in una posizione inusuale. Si pensa subito che la vittima sia l'affittuaria dell'appartamento, una giovane professoressa del sud, e l'assassino il preside della scuola, con cui da qualche mese intratteneva una relazione clandestina. ripensando alla scena del crimine, però, troppe cose non convincono il commissario Casabona. I suoi sospetti sono confermati da un secondo omicidio, questa volta nella piazza del Duomo. Un fiuto infallibile, vent'anni di "mestiere" non dietro una scrivania ma per la strada, una struggente comprensione dell'animo umano, anche il più perverso, Casabona si convince che i due omicidi siano firmati dalla stessa mano. Un'intuizione che condurrà lui e la sua bella collega Cristina Belisario su una pista molto pericolosa...

AUTORE: Antonio Fusco
EDITORE: Giunti
NAZIONE: Italia
ANNO: 2014
PAGINE: 256

2 commenti:

  1. Letto la scorsa estate, e devo dire che mi ha deluso, soprattutto sotto il profilo della scrittura.

    RispondiElimina
  2. A me invece ha convinto abbastanza, lettura scorrevole e a tratti riflessiva...

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate