11 febbraio 2015

L'oltraggio - Sara Bilotti

Recensione L'oltraggio

Nella settimana in cui debutta al cinema Cinquanta sfumature di grigio, non potevo non parlarvi di un romanzo noir con sfumature erotiche.
In passato il thriller si è ben combinato con il genere sexy, dando vita a dei cult come Basic Instinct o 9 settimane e 1/2. Ammetto di non aver mai letto un romanzo noir con tali sfumature, dopo L'oltraggio di Sara Bilotti mi sarò ricreduto?
La storia della scrittrice napoletana è l'antitesi di una favola, ma che parte da uno spunto alquanto fiabesco.
La Cenerentola Eleonora senza lavoro e senza più amore, si ritrova ad "elemosinare" una dimora alla sua amica Corinne, che ha trovato fortuna a Firenze, più precisamente nella tenuta Bruges di proprietà del suo fidanzato Alessandro.
Alessandro è il classico principe azzurro: bellissimo, gentile, premuroso, ospitale, pieno di attenzioni. Non provare feeling ed attrazione per quest'uomo è impossibile per Eleonora che entra in confusione però quando conosce Emanuele, fratello di Alessandro.
Se Alessandro è un angelo, Emanuele è un diavolo, ugualmente bello ma dal fascino tenebroso, selvatico. Un ragazzo diretto che va subito al sodo, scaricando le ragazze senza problemi, addomesticandole come puledre poco selvagge e dunque facilmente.
Eleonora da "donna di provincia" ex-fidanzata di un semplice professore, si ritrova affascinata e affabulata da questo mondo intrigante, in cui trionfa la seduzione fisica e psicologica.
Sembrerebbe un rapporto a tre, una situazione in stile Beautiful, invece Sara Bilotti riesce soprattutto nella seconda parte a creare una buona suspense e diversi elementi di mistero.
Tutti i personaggi abilmente caratterizzati e resi vivi sembrano recitare un copione prestabilito, anche perché per passione molti di essi fanno parte di una compagnia teatrale.
In questi rapporti complessi saremo guidati dalla confusa Eleonora che per uscirne vincitrice dovrà mettere da parte il cuore e far valere la logica del cervello. 


TRAMA: Eleonora non vede Corinne da quattro anni. Cosi, quando la sua amica d'infanzia la invita nella meravigliosa tenuta toscana di Bruges, dove vive insieme al suo compagno Alessandro, brillante uomo d'affari con la passione per il teatro, lei la raggiunge. Alessandro ha un fratello, Emanuele, molto diverso da lui. Uno è gentile e premuroso, l'altro è selvaggio e irruento, ma entrambi la catturano in un gioco ambiguo. Anche se desidera Alessandro, Eleonora rinuncia a lui per proteggere Corinne, come fa sin da quand'era piccola. Non riesce invece a sottrarsi alla violenta bellezza di Emanuele, che le rivela quanto possa essere eccitante perdere il controllo e lasciarsi sottomettere. Presto intuisce che i due uomini nascondono un segreto e decide di scoprirlo. Capire che cosa è successo nel loro passato è l'unico modo per curare la propria personale ferita.

AUTORE: Sara Bilotti
EDITORE: Einaudi
NAZIONE: Italia
ANNO: 2015
PAGINE: 304



2 commenti:

  1. Non ho capito se ti è piaciuto o no.La trama sembra interessante anche se lo stereotipo del bello e dannato sa di già visto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è proprio il mio genere, se la prima parte fosse stata meno "relazionale" e più misteriosa mi sarebbe piaciuto di più...

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate