3 febbraio 2015

Immortale - Steven Savile

Immortale di Steven Savile è un romanzo di difficile etichettatura che spazia dal thriller all'horror, passando per il fantascientifico.
Sicuramente la storia dello scrittore inglese è post apocalittica e parla della ricerca di qualcosa, dello scopo, di un obiettivo da prefissarsi anche quando tutto il mondo è quasi distrutto.
Questa è la storia di Temple, un uomo senza identità, senza obiettivi, che vaga come un reietto su quel che resta della terra. Il suo nome lo ha preso dalla Bibbia di Gideon ma di fatto la sua identità è un grandissimo mistero.
E comunque cosa è l'identità? Cosa è un nome? Che potere ha? Cosa lo rende così importante? Importa chi sono? Cambia cosa sono realmente?
Queste sono le domande che il protagonista si pone e di cui non cerca ossessivamente le risposte. Il motivo per continuare nell'impresa di vivere con uno scopo gli viene offerto da Nina, una ragazzina alla ricerca del fratello.
Insieme cominceranno un viaggio nelle macerie di questa società popolata da ragazzi Ragno e altri demoni.
Una storia in stile Walking Dead supportata da una scrittura interessante e a tratti poetica, ottima anche la traduzione di Eugenia Franzoni.
Vi lascio infatti con questa frase:
Aveva visto la maschera dell'umanità scivolare via dal teschio del mondo, e sotto, il ghigno d'ossa, i denti insanguinati e le orbite vuote del caos, impaziente di essere liberato.

DALL'AUTORE DI BESTSELLER DI DOCTOR WHO, TORCHWOOD E PRIMEVAL ECCO IL NUOVO THRILLER POST-APOCALITTICO - THE WALKING DEAD SULLA STRADA.

"LEGGETELO PRIMA DELLA FINE DEL MONDO!" Kevin J Anderson, autore di bestseller internazionali quali i Dune Prequel, Hellhole le la Saga dei Sette Soli.

Un uomo si sveglia in una camera sudicia senza memoria di chi sia o di come sia arrivato lì. Vedendo una vecchia bibbia di Gideon sul comodino si trova un nome: Temple. IMMORTALE è la storia della ricerca di Temple della sua identità e del suo scopo in un mondo decadente e morente. Non è un cavaliere romantico, non è Sir Gawain, non ha spada né armatura, e in questo mondo spezzato non c'è nessuno di cui si possa fidare. Voltate le spalle a tutto e tutti, comincia la ricerca del proprio Santo Graal e, tentato da demoni e dei ad ogni passo, deve confrontarsi con la terribile verità di chi sia e come sia arrivato a svegliarsi in quella dannata stanza d'hotel.

Era stato foggiato in un esplosivo atto di terrore, un uomo buono trasformato nella Morte.
Temple arriva non su un cavallo pallido come il suo eterno fratello, ma a piedi, stanco, rotto e malato nell'anima.
A volte straziante, a volte illuminante e surreale, lo scrittore fantasy inglese Steven Savile ha creato una storia che l'autore di bestseller del New York Times T.M. Wright descrive come "Una storia sulla Morte scritta da un uomo che chiaramente ha conosciuto  dei demoni".

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate