21 gennaio 2015

Massima Serietà di Stefano Nicoletti

Il post di oggi è dedicato ad un progetto interessante che coinvolge più siti, tra i quali klub99.itcinemasperimentale.itlabottegadelgiallo.comvincenzomoretti.nova100.ilsole24ore.com/
Insieme riuniti per parlare del cortometraggio giallo di Stefano Nicoletti: Massima serietà. Un lavoro che affonda nel sociale e nei temi caldi della società odierna.
Questa la sinossi e le note sull'autore:


LUI CERCAVA SOLO LA SUA STRADA, LEI CERCAVA SOLO UNA VIA D'USCITA
(He was looking for his own path, she was looking for a way out)
B. è una donna sola che attraversa una profonda crisi personale. Quando trova un annuncio in cui R. (ex studente ancora in cerca di una strada ) si offre di eseguire un qualsiasi lavoro purché pagato, decide di chiedergli qualcosa che lei vorrebbe tanto riuscire a fare.
(B. is a lonely woman, facing a deep personal crisis. When she reads the desperate message from R., a former student still looking for a job who promise to do up any paid job, she decides too ask for something she really would like to do herself).
NOTA DELL'AUTORE/REGISTA
Che tipo di crisi stiamo vivendo? Una crisi solo economica e finanziaria, oppure anche una crisi personale, di motivazioni e punti di riferimento sfuggenti? una crisi in cui rischiamo di essere coinvolti in battaglie "tutti contro tutti", combattute per obiettivi per niente chiari. Situazioni estreme che hanno un unico vantaggio: portare a galla il nostro io più nascosto.
Girato in una Pisa che non è proprio centro, ma nemmeno periferia, in angoli scuri a due passi dalle vie dello shopping, “Massima serietà” è un omaggio originale al giallo all'italiana degli anni '60 e '70, aggiornato con i temi che oggi, nel 2014, tengono molti svegli di notte.
SFOCATO, DAI RITMI INCANDESCENTI, CON ANGOLI AGUZZI, PROPRIO COME MOLTE DELLE NOSTRE VITE.


Questo invece il cortometraggio completo:


video

2 commenti:

  1. Direi una crisi in generale, economica e personale, la prima aiuta sicuramente a consolidare la seconda. Il corto molto interessante, avrei voluto salvarlo tra i preferiti ma suppongo sia un video privato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è un video privato quindi non so se si può salvare nei preferiti...

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate