29 novembre 2014

Prima della fine - V. M. Giambanco

Recensione Prima della fine

Voto 5. Un anno fa la casa editrice Nord portava nelle nostre librerie Il dono del buio dell'italiana trapiantata in America: V. M. Giambanco. Il romanzo veniva presentato come un clamoroso successo editoriale, io lo trovai un buon thriller.
Un sequel era l'ovvia conseguenza per una storia che investiva soprattutto sui protagonisti principali: la detective Alice Madison ed il pseudo- serial killer John Cameron.
Prima della fine ritorna infatti sulla prima scena del crimine: il bosco dell'Hoh River dove tre ragazzini venivano rapiti ed uno di essi moriva. Tra questi ragazzini c'era anche Cameron, ora detenuto in prigione per un omicidio.
I resti del ragazzino ucciso: David Quinn fanno riaprire quel vecchio caso che sembra più un omicidio che una morte sfortunata. In prima linea nelle indagini ci sarà ancora una volta Alice Madison che dovrà individuare rapitori e possibile mandante del rapimento.
La trama della storia è dunque abbastanza semplice se la si riassume, ma la Giambanco la racconta in maniera molto contorta e complessa rischiando di non coinvolgere il lettore.
Devo ammettere che ho avuto delle difficoltà ad immergermi nel flusso narrativo, venendo frenato più volte dai cambi di protagonisti e di epoche storiche. 
A non funzionare paradossalmente sono anche i protagonisti principali, i quali non ci vengono ripresentati e dunque dovremo fare del nostro meglio per ricordarli ne Il dono del buio.
A mio modesto parere, detective e killer complici-rivali, possono funzionare in un romanzo one shot, ma rivederli ancora insieme in una nuova avventura può diventare paradossale.
La vicenda presentataci in Prima della fine forse andava snellita ed inserita nel primo romanzo, tagliando definitivamente i ponti con Cameron o Madison in questa nuova avventura.
Prima della fine è dunque un romanzo con poco pathos e suspense, complesso e che toglie qualche punto alla Giambanco.

TRAMA: 25 anni fa. Le mani legate, gli occhi bendati, nell'aria l'odore intenso del cloroformio. Non appena riprende i sensi nel retro di un furgone, il piccolo John Cameron capisce subito di essere stato rapito insieme con i suoi due amici. Poi anche James Sinclair rinviene, mentre David Quinn rimane immobile. Non si sveglierà più... Seattle, oggi. Nel bosco che costeggia le sponde dell'Hoh River, la polizia individua i resti di un bambino. Prima ancora di ricevere la conferma, il detective Alice Madison sa già che si tratta di David Quinn. Ciò che non può immaginare, invece, è che David non è morto per una crisi cardiaca, com'era stato ipotizzato all'epoca in base alle testimonianze. David è stato ucciso. Da quel momento, per Madison trovare il suo assassino diventa un'ossessione. Come se rendere giustizia a quel ragazzino potesse placare i demoni del suo passato e spazzare via l'oscurità che minaccia d'inghiottire tutto ciò che ha costruito nel corso di una vita. Tuttavia, più avanza nelle indagini, più Madison si rende conto che l'unico modo per scoprire la verità è varcare il confine che separa il bene dal male, le vittime dai carnefici. Anche a costo di perdersi nel buio della vendetta...

AUTORE: V. M. Giambanco
EDITORE: Editrice Nord
NAZIONE: Italia
ANNO: 2014
PAGINE: 430



Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate