13 giugno 2014

Ogni cosa al suo posto - Samuel Giorgi

Dopo Il Mangiateste edito da Piemme, Samuel Giorgi torna in libreria con una serie di racconti contenuti in Ogni cosa al suo posto pubblicato in digitale da edizione GoWare.
Lo scrittore cambia il modo di raccontare: più breve e conciso, ma non cambia il genere scelto per farlo: thriller con sfumature horror e paranormale.
Cinque sono i racconti suddivisi in maniera equa (eccetto il secondo racconto più breve) in queste 154 pagine.

Si comincia con Le piante matte, una storia nella storia. A narrarcela è un poliziotto della mobile in terapia da un dottore: la cura è appunto la scrittura.
Per guarire, il protagonista sceglie la storia de: "Il giardiniere e le piante matte". Anziane parrocchiane decedevano, lasciando vedovi i loro mariti. Coincidenza o assassino in giro?
La storia si evolve in maniera thrilling, non trascurando elementi di comicità surreale, per giungere sino ad un finale cattivo.
Questo racconto ci parla della pericolosità del prossimo, del vicino, del non fidarsi della gente che ci circonda: il mostro può portare maschere molto comuni.

Il secondo romanzo: Niente al caso, ha un gusto molto particolare. Ce la narra un addetto ai servizi di demolizione, sgombero e trattamento di residui del sinistro. Un "pulitore" della società, il quale ci narra inizialmente del suo curriculum, del modo in cui è arrivato. Tutta la storia è un'intervista molto particolare, soprattutto nel colpo di scena...

Non muoiono mai. Basterebbe questo titolo per intuire alcuni dei soggetti protagonisti di questo racconto. Si tratta dei cinesi, naturalmente. Gente che non riusciamo a distinguere e che come dice un proverbio: non muoiono mai. Quando in ospedale arrivano due nuovi pazienti: un italiano accompagnato da una cinese, il caso è aperto. Cosa ci facevano insieme? Quale legame c'è tra i due?
In questo racconto, Samuel Giorgi mette in scena alcune atmosfere del Mangiateste: un'indagine complessa che ha sede anche all'interno di un ospedale.

Si prosegua con Ogni cosa al suo posto, un thriller che attinge alla nuova realtà socioeconomica. Ognuno vorrebbe avere il suo bel posto di lavoro, ognuno farebbe di tutto (o quasi ) pur di averne uno. Lavoro significa dignità, felicità, rispetto, considerazione; questo lo sa bene Riccardo Bernini neo cassaintegrato, alle prese con la nuova ricerca del lavoro.
Quando arriva quello giusto, ogni cosa sembra tornare al suo posto, finché...

Il collage di racconti termina con Il giardino dei sogni, in cui Samuel Giorgi vira nettamente verso l'horror-paranormale. Siamo in presenza di Daniele detto Fògia, giovanotto alle prese con un paese di vecchietti.
Nel corso delle pagine impareremo a conoscere questo ragazzo molto particolare in grado anche di comunicare con anime defunte che lo indirizzeranno verso ad una caccia alle streghe.

Come si può notare da questa breve presentazione dei romanzi, Ogni cosa al suo posto di Samuel Giorgi è un romanzo ricco di sfaccettature e situazioni particolari. Alcune premiano il racconto e la caratterizzazione dei protagonisti, altri scritti in funzione del grande colpo di scena.
Un libro che non annoia, leggibile anche in puntate. Un libro che in realtà è più libri...

TRAMA: Un campionario fantastico di orrori e misteri che si apre con una serie di strani incidenti domestici nelle valli trentine. Fatalità legate all'età delle vittime, semplice distrazione, oppure l'opera di un misterioso sicario? E poi: avete mai conosciuto un esperto di servizi di demolizione, sgombero e trattamento dei residui di sinistri? Non vi pare nulla di particolarmente affascinante o misterioso? Fareste bene a dubitare delle prime impressioni. Che ne dite poi di un salto in Val d'Ossola per risolvere una delle più intriganti leggende metropolitane: per quale motivo i cinesi non muoiono mai? E ancora: di quali orrori potrebbe macchiarsi un uomo che, dopo anni di onorata carriera, perda il lavoro e con esso il rispetto e la fiducia della moglie, dei suoi più cari amici e del mondo intero? E infine, perché non concludere il nostro viaggio in compagnia del piccolo Fógia, un bambino in contatto con le vite passate degli ospiti del cimitero del proprio paese?

AUTORE: Samuel Giorgi
EDITORE: GoWare
NAZIONE: Italia
ANNO: 2014
PAGINE: 154


2 commenti:

  1. Interessante, il mangiateste mi era piaciuto molto... mi sa che leggerò anche questi racconti... sembrano proprio da brivido!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Mangiateste convinse anche me :) I racconti non li amo particolarmente, ma questi sono carini ed interessanti...

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate