30 giugno 2014

News: The Orange Hand di Luca Tom Bilotta

THE ORANGE HAND
UN ROMANZO DI LUCA TOM BILOTTA
“Ricordatevi quello che diceva il caro Hans Ruesch, ovvero che l’industria farmaceutica è grande e potente come quella delle armi. Ma la guerra prima o poi finisce, la malattia no, finché c’è qualcuno che la tiene in vita.”

EVENTO DI PRESENTAZIONE
Martedì 1 luglio, alle ore 19.00, presso il SOHO Restaurant&Location (via Tortona 12, Milano) Luca Tom Bilotta presenta il romanzo “The Orange Hand”, edito da David and Matthaus. Conduce Carlotta Quadri, speaker di Radio 105 nel programma mattutino “Tutto Esaurito” e giornalista di Vanity Fair.

Official website: www.lucatombilotta.net

THE ORANGE HAND
Un romanzo di Luca Tom Bilotta. Edizioni David and Matthaus (2014)

SINOSSI
Un giovane giornalista alle prese con efferati omicidi e un'organizzazione segreta. Un labirinto che ci fa smarrire e, proprio quando stiamo per disperare, ci manda un sottile filo che ci mostra la via. Un vero thriller all'americana, scritto con la perizia stilistica che solo un italiano può possedere.
Ore 17.00, 22 agosto 2012. Periferia di Milano, capitale economica italiana. Un giornalista disoccupato riceve una telefonata inaspettata che gli procurerà un nuovo lavoro. Ore 23.41, 22 agosto 2012. Periferia di San José, città della Silicon Valley, in California. Un cadavere viene rinvenuto nel bagagliaio di un’auto, nel parcheggio di un fast-food. Si tratta di un ricercatore scientifico di origini olandesi. Cinque omicidi sconvolgeranno la vita di Joe Brigati, un giovane giornalista italocanadese trasferitosi a Milano. Un libro da scrivere su commissione, la biografia di un imprenditore siciliano, lo proietterà all’interno di un’organizzazione segreta chiamata Orange Hands, che sta epurando dalla radice il torbido business farmaceutico internazionale inneggiando alla purezza scientifica. E’ solo l’inizio di una più vasta e silenziosa rivoluzione su scala mondiale, con richiami angoscianti alla guerra in Vietnam. L’Agente Arancio, composto chimico defoliante, fu una tragica fatalità  o una strage voluta dall’esercito americano grazie all’aiuto delle lobby internazionali? Solo indagando in modo approfondito, per scagionarsi dall’accusa di tentato omicidio, Joe scoprirà che il mondo in cui viviamo non è come lo vedono i nostri occhi.

LUCA TOM BILOTTA: “Questo libro è figlio delle mie passioni: scrittura, storia contemporanea e aspetti della mia personalità. Sono sempre stato un “complottista”, vedo intrighi e sotterfugi ovunque. Da qui l’idea di scrivere un libro che narrasse il mondo sotterraneo insito nel mercato farmaceutico internazionale, aspetto sconosciuto ai più. Società multinazionali che fanno cartello sul mercato sono all’ordine del giorno e spesso bacchettate dall’Antitrust. Per rendere più accattivante il plot ho aggiunto un po’ di sangue e di storia: con flashback legati all’Argentina pregolpista e soprattutto alla guerra in Vietnam”.

WORK IN PROGRESS
“Mi sto occupando del sequel di questo libro. Ho in mente una trilogia che si evolverà nell’ambiente del Parlamento Europeo, a Bruxelles. Ma potrei anche sorprendervi con un genere diverso, in cantiere c’è anche un’altra opera che non ha nulla a che vedere con i thriller, diciamo una storia romantico-generazionale.”

RECENSIONI
“Luca Tom Bilotta, molto giovane ma già promettente, come un bravo giocatore d’azzardo, mischia le carte sul tavolo, ne tira fuori qualcuna dalla manica ma, alla fine, indulgente, lascia vincere al lettore qualche partita, così, per dargli un po’ di soddisfazione. È lui, e solo lui, il vero demiurgo della storia, non credetegli quando vi fa pensare il contrario. Mirabile lo “stratagemma” di regalare alcune tessere della vicenda con una narrazione nella narrazione, mediante la tecnica delle scatole cinesi. Un classico della letteratura, un espediente che permette di spezzettare mirabilmente la trama e di plasmarla, offrirle terminologie e sfaccettature diverse. E la “mano arancio”? Un altro mistero da scoprire, un sigillo sempre presente, la cui impronta, ben impressa nella mente, assumerà via via i tratti dell’incubo”.
“Sarà un libro apprezzato dal pubblico e potrebbe anche diventare un grande film, uno di quelli americani tutti adrenalina alla Michael Mann, perché coinvolge e fa grosso il respiro fino allo spasimo. Le sue oltre trecento pagine si divorano in un paio di giorni, perché vanno giù come un liquore forte ma ben invecchiato, con una solida struttura”.

Laura Corsini su sololibri.net “Un thriller noir, un po’ giallo e a tratti leggermente umoristico. Il tutto corredato da sprazzi di “brizziana” memoria: perché Joe Brigati è pur sempre un trentenne sull’orlo di una crisi di nervi, nel mondo contemporaneo fatto di precarietà. Niente da dire, Bilotta ha davvero fatto un bel lavoro. Ero prevenuto, ma l’esordio non poteva essere migliore, considerando che il genere di scrittura è fluido, semplice e rilassante. Lo possono leggere tutti, a dispetto dell’estrazione sociale e culturale. Periodi corti e incisivi da buon giornalista, lessico ricercato solo quando serve, inglesismi ben indicati e utilizzati al necessario con grinta narrativa da vendere e che cresce con lo scorrere della lettura. La trama è ben congegnata e non convenzionale, ti lascia il fiato sospeso e preannuncia altri capitoli. Quello che stupisce è proprio la modalità di scrittura, davvero leggera. Perché diciamocelo, hanno stufato (per carità tutti ottimi, ci mancherebbe) quei narratori criptici in cui si deve rileggere la pagina due volte per interpretarne il pensiero. Qui tutto è alla luce del sole, accessibile ai più.”
Roberto De Martino

BIOGRAFIA
Luca Tommaso Bilotta nasce a Bergamo il 31 Luglio 1983. Fin dalla tenera età coltiva la passione per la scrittura. Nel 2002 consegue il diploma Classico e si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza a Milano. Cronista sportivo dal 2004, ha all’attivo anche esperienze di cronaca bianca e nera.
Nel 2005 diviene giornalista pubblicista, nel 2007 accede al praticantato dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Ha seguito come inviato sportivo l’Atalanta Bergamasca Calcio fino al 2007, collaborando anche con testate nazionali del calibro di TuttoSport.
Nel 2007 fonda e dirige per sei anni una testata economica mensile territoriale, Bergamo Economia.
Dal 2012 si dedica alla scrittura di romanzi, sceneggiature e libri storici. Ha all’attivo tre biografie come ghostwriter e alcune monografie storiche per associazioni culturali e benefiche.
Nel 2013 vince il concorso letterario internazionale “I nuovi autori 2013” con il romanzo inedito "Biografia arancio Sangue", thriller da cui è stato tratto successivamente "The Orange Hand". Il premio lo consacra come autore esordiente del "Miglior Romanzo 2013" in uscita. "The Orange Hand" ottiene il 4°posto in sole due settimane nella classifica 2014 dei libri italiani più cliccati.

Dal 2 luglio in vendita.
STORE IN CUI TROVARE IL LIBRO:
Feltrinelli:
http://www.lafeltrinelli.it/libri/bilotta-luca-t/orange-hand-ediz-italiana/9788898899128
IBS:
http://www.ibs.it/code/9788898899128/bilotta-luca-t/orange-hand-ediz-italiana.html
Webster:
http://www.webster.it/libri-orange_hand_ediz_italiana_bilotta-9788898899128.htm

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate