11 aprile 2014

Anatomia di un incubo - James Carol

Recensione Anatomia di un incubo

Voto 5,5. James Carol è uno scrittore del Regno Unito, nato in Scozia e residente in Inghilterra. Giunti Editore si è assicurata i diritti del suo primo romanzo della serie del profiler Jefferson Winter, venduto in 5 paesi e pronto per una serie televisiva.
Questo romanzo è appunto Anatomia di un incubo, disponibile in Italia dal 2014. 
Che dire di questo libro?! Anche in questo caso l'introduzione più giusta riguarderebbe il "livello d'immersione nel genere thriller" del lettore. Il "principiante" potrà trovarsi di fronte un thriller completo; L'avanzato leggerà una storia classica piena zeppa di stereotipi del genere.
Considerandomi membro della seconda categoria, ho trovato Anatomia di un incubo un romanzo privo di originalità, senza alcun nuovo elemento di spunto e che potrebbe ricordare altre 1000 storie thriller.
L'unico spunto degno di nota è presente nella trama, e riguarda il padre del protagonista. 
Jefferson Winter nonostante sia un profiler molto rinomato, è figlio di uno spietato serial killer dal modus operandi molto simile a quello di Robert Hansen: Il cacciatore di donne. Purtroppo questo spunto interessante viene approfondito poco, non scalfendo in nessun modo il personaggio di Jefferson Winter.
Il protagonista si rivela infatti un profiler "veggente", ovvero molto capace e soprattutto in grado di intuire ogni elemento all'interno dell'indagine in corso. 
Caso anch'esso molto standard: un rapitore seriale a caccia di giovani donzelle con lo stesso aspetto fisico, le quali prima di essere rilasciate vengono "lobomotizzate". 

I difetti di personalità di questo romanzo sono molti, tuttavia Anatomia di un incubo si legge facilmente e velocemente. A guidarci è soprattutto Jefferson Winter, che ci indicherà il modo di ragionare dei profiler, identificandosi alle volte con il killer.
Jefferson sarà anche narratore in prima persona del racconto, ad esso si alterneranno le azioni del "cattivo" e di Rachel, l'ultima ragazza rapita.
Le scopiazzature e le citazioni sono davvero tante, vedi ad esempio Il silenzio degli innocenti ed un altro film storico che non posso accennare causa spoiler. Anche il nomignolo dato al rapitore non eccelle in originalità: Il sezionatore; nome che è stato anche titolo del recente romanzo di Marc Raabe.
Anatomia di un incubo è dunque un romanzo da "rimandare a Settembre", con la speranza che il successivo capitolo abbia più personalità ed inventiva.

TRAMA: Mentre su Londra si abbatte una violenta bufera di neve e tutti sono impegnati nei preparativi natalizi, un folle criminale rapisce le donne, le tortura per giorni, ma non le uccide: prova piacere nello spegnere in loro ogni scintilla di vita, prima di lasciarle andare. La polizia brancola nel buio e l'ispettore Hatcher sa che solo una persona è in grado di aiutarli: Jefferson Winter, il miglior profiler americano. Figlio di uno spietato serial killer, Winter è ossessionato dal suo passato, che però gli ha regalato un intuito infallibile: nessuno come lui riesce a penetrare la psicologia delle menti criminali. Ma questo caso è diverso: perché mutilare una donna imprigionandola nel suo corpo per sempre, rendendola insensibile al mondo esterno e totalmente dipendente dagli altri? Un destino più atroce della morte. Le vittime aumentano e il maniaco è sempre più assetato: tra poco toccherà alla numero cinque e non c'è un attimo da perdere. Con l'aiuto dell'affascinante Sophie Templeton, la caccia all'uomo ha inizio...

AUTORE: James Carol
EDITORE: Giunti Editore
NAZIONE: Inghilterra
ANNO: 2014
PAGINE: 368




5 commenti:

  1. Sono a metà!!! Non leggo la recensione e me la vengo a gustare una volta finito!
    Ho solo visto il votaccio...sighhhh
    Devo dire che per ora lo sto leggendo molto avidamente, lo stile è assolutamente scorrevole, anche se mi sembra il classico thriller...un serial killer, un poliziotto/profiler uomo accoppiato ad una poliziotta donna, lui che non sbaglia un colpo...
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che hai intuito il problema di fondo di questo romanzo ;)

      Elimina
    2. Eccomi!!! finalmente ho potuto leggere la tua recensione senza farmi condizionare!!! ;)
      Concordo con te su tutto, come vedo la nostra idea è molto molto simile!!! Che nervoso questo Winter! ;)

      Elimina
    3. Forse sono stato fin troppo generoso con il voto :D per un pò eviterò Winter come la peste :P

      Elimina
    4. Bè come voto alla fine siamo lì...tu 5.5 su 10 io 2.5 su 5!
      Per quanto mi riguarda l'averlo comunque divorato ha fatto aumentare un po' il punteggio altrimenti forse sarei stata più cattiva! ;)

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate