25 marzo 2014

Prossima fermata Fruitvale Station

Voto 7. Ci sono storie che devono essere raccontate, storie di ingiustizie che provocano rabbia e dolore, una di queste senza dubbio è quella di Oscar Grant.
Oscar è un ragazzo di colore che vive nella Bay Area. La notte del 31 dicembre del 2009 viene sparato ad un polmone da un poliziotto, dopo una perquisizione per disordini in metropolitana.
L'epilogo reale di questa storia ci appare nei primi minuti del film Prossima fermata Fruitvale Station diretto da Ryan Coogler. Tutta le pellicola sarà girata in uno stile quasi documentaristico che darà un forte senso di realtà.
Il realismo è presente sia nella regia che nelle scelte narrative che si concentrano sull'ultima giornata dell'anno di Oscar Grant, interpretato da Michael B. Jordan.
Una giornata piuttosto lunga e che racchiude sostanzialmente tutta la vita del protagonista.
Premessa, Oscar non è un ragazzo perfetto, in passato (vedi alcuni flashback) è stato anche in carcere, per problemi relativi allo spaccio di droga.
Nonostante si dia da fare, non riesce a preservare il suo posto di lavoro all'interno di un supermercato.
Oscar tuttavia, ci viene mostrato come un bravo ragazzo, attento soprattutto ai suoi affetti più cari.
Tra questi vanno segnalati la sua compagna Sophina (Melonie Diaz) e sua figlia; ma Oscar è attento anche a sua madre che festeggia il compleanno quello stesso giorno, sua sorella e sua nonna.

Prossima fermata Fruitvale Station scorre in tranquillità per circa un'ora. Assisteremo ad un filmino famigliare che ci mostra il lento discorrere della giornata di Oscar. Una giornata come detto tranquilla, nonostante i numerosi problemi che caratterizzano la vita del ragazzo.
Il peggio paradossalmente avviene nel momento migliore della giornata di Oscar: la notte, momento di relax, di festeggiamento per l'inizio del nuovo anno. Alla fermata di Fruitvale, Oscar conoscerà l'ingiustizia della vita, i telefonini dei passeggeri della metropolitana la mostreranno a tutta l'America.
Il regista Ryan Coogler la condenserà in novanta minuti e la farà vedere a tutto il mondo.

  • DATA USCITA: 13 marzo 2014
  • GENERE: Drammatico
  • ANNO: 2013
  • REGIARyan Coogler
  • SCENEGGIATURARyan Coogler
  • ATTORIMichael B. JordanMelonie DiazKevin Durand,Chad Michael MurrayAhna O'ReillyOctavia Spencer

6 commenti:

  1. Come sicuramente già sai, questo film mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si ho ascoltato il tuo consiglio, un film che vale la pena vedere...

      Elimina
  2. Quello che più mi ha colpito è stata la sensazione di ingiustizia che già si sente fin dall'inizio: sapendo come va' a finire, ogni azione di Oscar la si vede con occhi diversi. Un gran bel film, una storia che andava raccontata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, un film molto potente, le storie vere drammatiche mi impressionano sempre...

      Elimina
  3. gran bel film, che va oltre la semplice rappresentazione da pellicola neorealista, per dispiegare una trama ottimamente costruita, dalle tinte quasi thriller e quindi perfette per questo blog :)

    RispondiElimina
  4. Già qualche sfumatura thriller in effetti c'è ;) film senza dubbio da vedere...

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate