4 febbraio 2014

News: Un delitto molto milanese - Antonio Steffenoni

Tutti i sospettati di un omicidio mentono, ma se lavori nel mondo della pubblicità, sai farlo ancora meglio. In una Milano buia e piovosa, sesso, vizi e bugie di un gruppo di pubblicitari.


Marcello Luccioli, direttore di una grossa agenzia pubblicitaria, viene trovato morto nel suo ufficio. Il commissario Campos, figura solitaria che nasconde un passato misterioso, “malinconico e avido lettore”, viene incaricato del caso, insieme al suo vice, il fedele, sagace ai limiti dell’assurdo, imprescindibile Pazzi. Le indagini s’indirizzano subito verso due moventi: sesso e soldi. Luccioli, divorziato e conosciuto per essere un bon vivant, nell’ultimo periodo aveva una relazione con Marella Sastri, donna disinibita e sicura di sé, nonché direttore generale dell’agenzia. Le ricerche del commissario lo portano a scoprire anche un giro per creare e riciclare soldi in nero che lega l’agenzia di Luccioli con diverse società, alcune delle quali gestite dal
suocero. Il cerchio dei sospettati si stringe e Campos dovrà districarsi tra complicati legami sentimentali da mettere in relazione con i movimenti di denaro. Per scoprire la verità in un mondo chiuso e asfissiante come quello della pubblicità, in cui la verità, in fondo, non esiste.

Euro 17,00
Gennaio 2014
ANTONIO STEFFENONI vive a Milano, dove lavora da molti anni nel campo della comunicazione. Ha scritto numerosi romanzi, tra cui Vietato giocare con la palla (2008) e Meglio andare lontano (2010).

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate