2 febbraio 2014

Golem Edizioni inaugura la collana Mondo, dedicata anche alla letteratura thriller

La Golem Edizioni nasce nel 2011, grazie a Giancarlo Caselli, psicologo ed ora direttore editoriale. Il nome golem si riferisce alla materia grezza, all'embrione; la leggenda vuole che per formare un golem occorrano l’'uomo, il mondo e l'’anno, ovvero i testimoni completi in grado di dare la vita alla materia.

GOLEM EDIZIONI
presenta
la collana Mondo, dedicata alla narrativa e che propone una selezione di opere originali, di autori consolidati o esordienti, accomunati dalla capacità di intrattenere i lettori, avvincendoli con la seduzione del mistero.

Il volume scelto per inaugurare la produzione è stato infatti Non dire di Massimo Nepote Andrè (dicembre 2013), un thriller caustico e tormentato che unisce alla sapienza della narrazione l’insuperabile incanto della Storia vera: seguendo le tracce di un’antica pergamena nascosta da secoli e ricomparsa a Torino, un ricercatore americano, una giovane studiosa canadese, un archeologo dilettante, una ragazza della Torino bene e un religioso sui generis si trovano coinvolti in una corsa contro il tempo per scongiurare un
pericolo mortale per il genere umano, nella crescente consapevolezza che la soluzione va ricercata altrove: dove tutto ha avuto inizio.

Con Il mare odia gli spigoli di Marco G. Dibenedetto (di prossima pubblicazione: febbraio 2014) prosegue la vicenda dell’ispettore Rubatto, impegnato a indagare su cinque inspiegabili delitti, contrassegnati dall’oscuro ammonimento Vae Victi, impresso su un ciondolo. Per scoprire chi siano i vincitori e i vinti l’ispettore si troverà a percorrere le strade di Torino fino ai suoi più sordidi segreti, tra balordi, professionisti dalla doppia
vita e intriganti entraineuse, accompagnando il lettore in una spirale di colpi di scena e cambiamenti di prospettiva.

Da marzo la collana ospiterà L’Autore, il nuovo romanzo di Fabio Girelli, che combina la ferocia del thriller sanguinario con la perfezione superiore della struttura di Anna Karenina, in una narrazione tesa e incalzante, che non lascia spazio alla distrazione. Cannibali, vendette, perversioni e rivelazioni inaspettate sconvolgeranno la vita di due fratelli, Stiva e Levin, costretti a percorre un macabro percorso che qualcun altro ha stabilito per loro.

1 commento:

  1. ...traigo
    ecos
    de
    la
    tarde
    callada
    en
    la
    mano
    y
    una
    vela
    de
    mi
    corazón
    para
    invitarte
    y
    darte
    este
    alma
    que
    viene
    para
    compartir
    contigo
    tu
    bello
    blog
    con
    un
    ramillete
    de
    oro
    y
    claveles
    dentro...


    desde mis
    HORAS ROTAS
    Y AULA DE PAZ


    COMPARTIENDO ILUSION


    CON saludos de la luna al
    reflejarse en el mar de la
    poesía...




    ESPERO SEAN DE VUESTRO AGRADO EL POST POETIZADO DE 12 AÑOS DE ESCLAVITUD, MASTER AND COMMANDER, LEYENDAS DE PASIÓN, BAILANDO CON LOBOS, ...

    José
    Ramón...


    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate