27 febbraio 2014

Contro ogni evidenza di Gianni Simoni uscirà il 13 marzo.

La quarta indagine del commissario Andrea Lucchesi,
la faccia nera del giallo italiano

Milano. Una mattina, in un affollato ufficio postale del centro, entrano due rapinatori armati di pistola e a volto coperto: doveva essere una banale rapina, ma ci scappa il morto. La Questura competente, quella di piazza San Sepolcro, chiama la Omicidi, che manda il suo elemento migliore, il commissario Andrea Lucchesi. Il quale è convinto che quella della rapina sia solo una copertura e, contro ogni evidenza, decide di intraprendere un’indagine per omicidio premeditato. Un’indagine ostacolata dai colleghi, desiderosi di chiudere in fretta un caso che potrebbe essere facile, e dai testimoni, che in troppi hanno motivo di mentire.


Gianni Simoni, ex magistrato, ha condotto quale giudice istruttore indagini in materia di criminalità organizzata, di eversione nera e di terrorismo. Presso la Procura generale milanese ha sostenuto l’accusa nel processo d’appello per l’omicidio Ambrosoli e ha condotto l’inchiesta giudiziaria sulla morte di Michele Sindona nel carcere di Voghera.
Presso Garzanti ha pubblicato Il caffè di Sindona, in collaborazione con Giuliano Turone.
TEA pubblica le sue due serie gialle (entrambe aperte): la prima è ambientata a Brescia e ha per protagonisti l’ex giudice Petri e il commissario Miceli. Finora sono usciti sette titoli Un mattino d’ottobre, Commissario domani ucciderò Labruna, Lo specchio del barbiere, La morte al cancello, Pesca con la mosca, Il ferro da stiro, Chiuso per lutto.
La seconda è ambientata a Milano e ha per protagonista l’ispettore Andrea Lucchesi. Contro ogni evidenza è il quarto episodio di questa serie, dopo Piazza San Sepolcro, Il filosofo di via del Bollo, Sezione omicidi.

2 commenti:

  1. Non ho mai letto niente di questo autore ma qualche mese fa presa da uno slancio di click compulsivo ho preso sul kindle store - gratis!!!!! - il suo racconto L'apparenza inganna, giudice Petri; è lì, prima o poi mi ci immergo!
    ma ora mi chiedo..è un racconto a se che posso leggere senza mai aver letto nulla? aiuto io con tutti sti scrittori che scrivono cose più o meno collegate vado in tilt! ahahahahahhahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah in questo caso non ti saprei aiutare, finora non ho letto nulla di questo autore; i romanzi collegati non piacciono molto neanche a me, meglio la storia singola, però purtroppo ultimamente son sempre meno...

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate