14 febbraio 2014

Blue Valentine

Come molti di voi sapranno oggi è San Valentino, dunque sarebbe poco consono parlare di morti, omicidi, sparatorie. Alle volte anche le storie thriller sanno regalarci stralci d'amore, ma molto spesso si tratta di amori malsani o amori puri che finiscono male, molto male.
Dunque per questo giorno in cui si inneggia l'amore meglio lasciar perdere prodotti thriller ed indirizzarci verso una storia d'amore.

Voto 7. Per chi volesse festeggiare questa giornata guardando un film, il mio consiglio è quello di recuperare Blue Valentine di Derek Cianfrance, già regista di Come un tuono.
Uno dei motivi senza dubbio dipende dal titolo che richiama la giornata odierna; titolo che prende spunto dalla canzone che accompagnerà l'amore dei due protagonisti.
Già, perchè molto spesso l'amore lo si accosta ad una canzone, la quale è molto utile nel ricordare determinati momenti passati con la vostra persona del cuore.

Il secondo motivo per guardare Blue Valentine è dato dalla veridicità della storia presentataci. Non siamo in presenza di una storia tutta rose e fiori, sviolinate e tenerezze ogni cinque secondi. Siamo in presenza di una storia reale, fatta di molti alti e tantissimi bassi.
Il montaggio alternato è l'espediente tecnico più adatto per mostrare questa alternanza di sentimenti. La storia tra Dean (Ryan Gosling) e Cindy (Michelle Williams)  non ci viene presentata nel normale ordine cronologico, ma alterna appunto il presente con il passato.
Avremo dunque un presente ostico, in cui la coppia vive grosse difficoltà, non c'è più feeling ed amore. A tenerli insieme è la figlia di Cindy. 
Nettamente diverso è il passato dei due ragazzi, conosciutisi per caso nella corsia di un ricovero per anziani. Giorno per giorno assisteremo alla nascita del loro amore.

Blue Valentine è dunque una storia di vita, di un amore che può finire ma rimanere indelebile nell'animo dei protagonisti di quella storia. Un racconto garbato, silenzioso, fatto di rabbia trattenuta e cose non dette. Unica nota negativa è il trucco dei protagonisti, soprattutto nella loro fase "anziana". Se Ryan Gosling appare un Massimo Lopez (quello del cangurotto) anche per via dei baffi, Michelle Williams appare uguale ed identica alla fase in cui era più giovane.

  • DATA USCITA: 14 febbraio 2013
  • GENERE: Commedia, Drammatico, Sentimentale
  • ANNO: 2010
  • REGIA: Derek Cianfrance
  • SCENEGGIATURA: Derek CianfranceJoey CurtisCami Delavigne
  • ATTORIRyan GoslingMichelle WilliamsMike Vogel,John DomanMaryann PlunkettFaith WladykaJen JonesBen Shenkman

10 commenti:

  1. Un bellissimo film, con due attori monumentali. Però, insomma... per San Valentino non è che lo consiglierei tanto, ahahahah :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha hai ragione, ma la mia vena cattiva c'è sempre :D in realtà è l'ultimo film "sentimentale" che ho visto :P

      Elimina
    2. Io pure mi sono visto una bella love story, ahahahah: Revolutionary Road. Non l'avevo mai finito di vedere - all'epoca ero piccolo e mi annoiava - e l'ho trovato atroce e bellissimo. Mi ha fatto pensare a questo Blue Valentine, effettivamente. E Di Caprio e la Winslet... che te lo dico a fare? :P Tra l'altro, sempre per un pomeriggio d'amore, ho visto Nurse 3D: sexy infermiera con la passione per l'omicidio. Una trashate sanguinosissima e divertente, con una protagonista di una bellezza impressionante. E' scemo, ma lo sa: l'ho apprezzato, abbastanza, per questo. :)

      Elimina
    3. Ci mancava solo San Valentino di Sangue :D di cui si salva solo il titolo però. Anche io dovrei rivedere Revolutionary Road che mi piacque all'epoca ma non lo ricordo benissimo, molto spesso nella visione dei film dipende anche il momento in cui lo guardi :) Nurse 3 D credo mi manchi, cercherò di recuperarlo ;)

      Elimina
  2. Ricordo ancora che i geni della programmazione italiana lo fecero uscire proprio oggi un anno fa, probabilmente solo per il suo titolo...
    Comunque, film profondo e antiromantico, una bella scheggia di realtà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si avevo notato la data di uscita, come ha detto Mr Ink non è proprio il film adatto per San Valentino, ma è pur sempre una storia d'amore molto realistica :)

      Elimina
  3. il trucco dei protagonisti ora che mi ci fai ripensare in effetti non era proprio il massimo...

    buon film, comunque, soprattutto per merito dei due protagonisti. per la giornata ci sta assolutamente, anche se per fare l'alternativo avresti potuto parlare di morti, omicidi e sparatorie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh hai ragione, cmq anche in questo film ci è scappato un morto: il cane, meno male :D

      Elimina
  4. questo tocca che lo recupero dato che mi è piaciuto un sacco "come un tuono"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recuperalo, è una storia anti-convenzionale dunque ti potrebbe piacere ;)

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate