8 gennaio 2014

News: Lo studio circolare di Anna Katharine Green

Oggi vorrei segnalarvi questo romanzo giallo ancora inedito in Italia: Lo studio circolare di Anna Katharine Green.
Questa scrittrice poco nota e ancor meno considerata nella nostra patria, ha una ricca bibliografia, che la inseriscono di diritto tra le veterane dei romanzi gialli. Alla Green vanno i meriti dell'espressione detective story.
Questa la sua nota biografica tratta da Wikipedia:
Anna Katharine Green (Brooklyn, 11 novembre 1846 – Buffalo, 11 aprile 1935) è stata una scrittrice statunitense, una delle prime autrici di detective story.
Interessata da giovane alla poesia romantica la Green intrattenne una corrispondenza con Ralph Waldo Emerson, tuttavia, a causa del mancato successo ottenuto, decise di dedicarsi ai romanzi polizieschi, genere all'epoca prettamente maschile. Essa deve la sua conoscenza dell'ambiente giudiziario e delle procedure investigative al lavoro del padre, noto penalista di New York. Si è laureata in Lettere a Pultney, nel Vermont, la scrittrice sposò l'artista Charles Rohlfs nel 1886, divenendo da quel momento nota anche come Anna Katharine Rohlfs. Autrice di più di trenta opere, anche al di fuori del campo poliziesco, mori nel 1935, un anno dopo che Il mistero delle due cugine era stato ristampato con l'entusiastica prefazione di S. S. Van Dine.

A darci la possibilità di leggere Lo studio circolare sono state Marialuisa Ruggiero e Claudia Mucavero, nell'ambito di un progetto completamente indipendente, autofinanziato e che non poggia su alcuna casa editrice. Le due dottoresse in lingue hanno dato vita ad un progetto davvero interessante: una vera e propria caccia ai romanzi gialli non tradotti, i cui diritti sono decaduti.

Ecco la sinossi del romanzo:
Un delitto insolito è appena avvenuto: questa la misteriosa chiamata che giunge alla polizia di New York e che dà inizio alle indagini sulla morte di Felix Adams. Pugnalata a morte e con una croce adagiata sul petto, la vittima presenta al detective Gryce una matassa piuttosto ingarbugliata. Insolito è, piuttosto che il delitto in sé, il luogo in cui questo è stato consumato: uno studio di forma circolare privo di finestre sull’esterno, corredato da un volatile irrequieto prigioniero di una gabbia appesa sotto la volta del soffitto che non fa che ripetere l’enigmatica frase ‘Ricorda Evelyn!’, uno strano meccanismo di faretti colorati apparentemente inspiegabile, un congegno letale che non andrebbe azionato per nulla al mondo, una scia di lustrini lasciata sul pavimento e un domestico apparentemente allucinato che cerca invano di comunicare la propria versione dei fatti.

Lo studio circolare segna la terza ed ultima apparizione di Miss Butterworth, irresistibile detective improvvisata e indiscutibile antesignana della più celebre Miss Marple. Seguirà la pubblicazione italiana di Lost Man’s Lane e That Affair Next Door, rispettivamente seconda e prima avventura di Butterworth, in un gioco investigativo e metateatrale che strizzi l’occhi al lettore, coinvolgendolo in un percorso a ritroso volto a ricostruire le origini del personaggio in questione.

1 commento:

  1. Splendida iniziativa. Lo prenderò sicuramente: ma perché solo su Amazon e non sugli altri store???

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate