28 gennaio 2014

Il lavoro della polvere - Fabio Pasquale

La voglia di cambiare vita capita più o meno a tutti, almeno una volta nella vita. La voglia di diventare ricchi capita a tutti, più volte nella vita, anzi più volte nel corso di una sola giornata.
Le nostre coscienze pure non ci consentono di prendere quello che vogliamo, anche perchè rischieremmo di infrangere leggi civili e/o penali.
Ma nel mondo del thriller/noir, le regole imposte dalla società possono e anzi devono essere stravolte. Partendo da questi semplici presupposti, lo scrittore milanese Fabio Pasquale dà vita ad un romanzo cattivissimo e spietato: Il lavoro della polvere.
A raccontarci questa storia è un protagonista la cui anima sembra ormai persa, disposto a tutto pur di cambiare vita, diventare ricco. Nonostante possegga un lavoro da impiegato, un discreto fascino e molta intelligenza, il protagonista vuole di più.
Da sottolineare l'identità ignota del protagonista, io narrante della storia. Fabio Pasquale vuole forse insinuarci una pulce nell'orecchio, rendendoci partecipi e complici del protagonista. 
Ma se anche voi lettori vorreste cambiare vita, sareste disposti a fare quello che fa questo soggetto?
Lui studia, osserva, e poi seleziona la sua vittima ideale: Manuel, un ragazzo buono, ingenuo, timido ed in cerca dell'amore. Una volta selezionata la cavia, scelta per la notevole somiglianza fisica, lui passa al piano B: ammazzare Manuel per prendersi la sua vita, o meglio la sua identità. La vita di "Manuel" cambierà e in meglio anche.

Il lavoro della polvere è dunque un romanzo a senso unico, in cui domina in assoluto il punto di vista del "cattivo". Una storia nera, come quelle che piacciono, a me: nessun buonismo, nessun cambio di rotta, nessun tentennamento. Il lavoro di Fabio Pasquale si rivela efficace, rapido (circa 80 pagine), che forse poteva essere arricchito con una controparte, ovvero un'antagonista in grado di tenere testa a questo spietato protagonista.
Una lettura dunque piacevole e scritta in maniera semplice, con un gergo giovanile che rende la storia ancor più scorrevole.

TRAMA: Cosa succede quando in un giorno qualsiasi, di quelli da consumare e gettare via nel sacco nero dell'indifferenziata, si decide che è arrivato il momento di cambiare vita? Lui ha studiato ogni dettaglio ed è pronto a tutto. Ha un piano che ritiene perfetto: sottrarre un pacco di soldi all'agenzia dove lavora, uccidere Manuel, un fattorino che, con qualche banale accorgimento, potrebbe essere suo fratello gemello e gestire il conseguente cambio di identità. Abbastanza semplice, se si presta la giusta attenzione ai particolari. Le cose si complicano quando entra in scena la vicina di casa di Manuel, con quel sorriso in grado di illuminare un mondo che assomiglia ad un malato terminale. Paola è odore di caffè alla mattina, e potrebbe esserci spazio per il lieto fine, se fosse semplice finzione. La narrativa ne è piena. Ma questa volta è diverso, questa volta ogni pedina è sacrificabile.

AUTORE: Fabio Pasquale
EDITORE: Zona (collana Contemporanea)
NAZIONE: Italia
ANNO: 2013
PAGINE: 80

4 commenti:

  1. Mi ispira molto molto molto molto. Segno e recupero di corsa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto carino, se lo recuperi fammi sapere che ne pensi :)

      Elimina
  2. Arrivo un po' in ritardo, ma devo dire che la trama e la copertina sono davvero intriganti... Credo proprio che lo leggerò anch'io...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un romanzo piuttosto breve ma conciso, se lo leggerai spero ti piaccia. ..

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate