12 gennaio 2014

Dopo - Koethi Zan

Recensione Dopo

Le notizie sui rapimenti di giovani ragazze sono all'ordine del giorno. Basta fare una semplice ricerca sul web, per imbattersi in numerosi casi, ultimo dei quali quello di Cleveland. Qui, tre ragazze sono state segregate e torturate per dieci anni da tre fratelli.
Una vicenda aberrante che a tratti potrebbe sembrare molto più fantasiosa di qualsiasi fiction o romanzo, ma purtroppo reale.
Dalla realtà infatti prendono spunti i romanzieri per raccontare le loro storie thriller, perchè tanto più verosimile è la storia, tanto maggiore sarà il terrore.
Voto 7,5. Koethi Zan nel suo romanzo: Dopo (The Never List) parla di una storia che a tratti potrebbe ricordare quella di Cleveland.
Una storia truculenta e di disperazione che per fortuna comincia dalla fine. Il titolo italiano: Dopo, è abbastanza eloquente in questo aspetto, ponendo un interrogativo che il lettore thriller non si pone spesso: Cosa succede alle donne sopravvissute a torture e segregazioni?
Molto spesso ci accontentiamo dei capitoli conclusivi che ci raccontano della salvezza o meno della vittima; ma siamo esclusi dall'evoluzione psicologica dei protagonisti, dando per scontato che tornino alla normalità.
E' così semplice tornare alla vita di tutti i giorni?
Amanda, Gina, e Michele, le tre ragazze di Cleveland riescono ad uscire senza timore la sera?
Difficile rispondere a questa domanda, la quale potrebbe risultare utile come stimolo per leggere Dopo.

Dopo comincia dunque dalla "libertà", almeno quella fisica della protagonista principale: Sarah, che nel frattempo ha cambiato nome in Caroline.
Sarah ci parla in prima persona della sua esperienza di prigionia, che ha coinvolto anche altre tre ragazze:  la sua amica Jennifer,Tracy, Christine.
Nei primi trentadue mesi di prigionia erano in quattro, dopo questo tempo restarono in tre, di Jennifer non c'era più nessuna traccia.
Paradosso di questa situazione è il prima al Dopo; ovvero Sarah e Jennifer prima del rapimento. Le due erano le classiche amiche del cuore, due ragazze il cui legame era divenuto ancora più indissolubile alla morte della madre di Jennifer. La morte aveva scosso le due che avevano analizzato le varie possibilità di morte, elaborando di conseguenza una Never List, ovvero una lista di cose da non fare per non rischiare; una lista per non incorrere nei pericoli del campus.
Mai andare in biblioteca la sera; mai lasciare la macchina a più di sei posteggi dalla propria destinazione; mai fidarsi di uno sconosciuto con una gomma a terra.
Una lista che diventa inutile una sera dopo una festa, in cui un taxi sconosciuto non li riporta a casa, ma in una cantina, dove vivranno anni bui della loro vita.

Detto questo, Dopo potrebbe sembrare un lungo flashback che riporta le ragazze sul luogo della tortura, in effetti il romanzo è anche questo. Ma il romanzo di Koethi Zan è anche il post-trauma, un ritorno alla vita normale resa ancor più difficile dalla notizia della possibile scarcerazione del rapitore: Jack Derber.
Le vicende sono ambientate infatti dieci anni dopo il rapimento, periodo che ha visto una non crescita psicologica di Sarah, e un avvicinamento alla libertà per Jack Derber, professore universitario capace di torturare ragazze.
La notizia della possibile libertà di Derber, metterà in moto Sarah che dovrà affrontare i vecchi fantasmi del passato e trovare il corpo della sua amica Jennifer, unico elemento che può rinchiudere in cella il rapitore.

Una bella sorpresa si rivela il romanzo di Koethi Zan. Una storia ben scritta, ben raccontata e con numerosi risvolti: quanto indicato sopra è circoscritto ai primi capitoli, dunque non c'è nessuno spoiler.
Buone le atmosfere, ottima la descrizione dei protagonisti principali, i quali passano dall'estrema debolezza ad una buona dose di forza e coraggio (questo forse uno dei pochi difetti del romanzo).
Intrigante e sorprendente il finale, annuncio alla Longanesi che era una delle mie due soluzioni finali.... (messaggio comprensibile solo per chi avesse letto Dopo).

TRAMA: Dopo la liberazione doveva essere tutto finito. Ma non è stato così. Sono passati dieci anni da quando Sarah è fuggita da quello scantinato, il teatro delle torture fisiche e psicologiche che Jack Derber le ha inferto per oltre mille giorni. Ma per Sarah non esiste ancora un "dopo": vittima delle proprie fobie, vive rinchiusa nel suo appartamento di Manhattan. Fino a quando l'FBI non la informa che Jack Derber, accusato e imprigionato per rapimento, sta per essere rilasciato. Sarah non può consentirlo, perché lei sa. Sa che Derber non è soltanto un rapitore. È un assassino. Lo sa perché lei non era da sola, in quello scantinato. Con lei c'erano altre due ragazze, Christine e Tracy, e per i primi mesi di reclusione ce n'era stata anche una terza: Jennifer, la sua migliore amica. E Sarah sa, con certezza, che Jennifer è morta per mano di Derber. C'è una sola speranza, per tenere Derber in prigione: ritrovare il corpo di Jennifer. Per questo, Sarah deve trovare la forza di riallacciare i contatti con le altre sopravvissute, nonostante l'odio che loro provano per lei e nonostante i segreti che le dividono. Perché quel capitolo della loro vita non si è mai veramente chiuso. Perché quello che succede dopo è ancora più terribile. "Dopo" non parla della follia degli uomini, ma della forza delle donne decise a fare giustizia. E del coraggio di andare fino in fondo, mettendo in gioco tutto.

AUTORE: Koethi Zan
EDITORE: Longanesi
NAZIONE: Usa
ANNO: 2014
PAGINE: 364







13 commenti:

  1. L'ho puntato anch'io *-*

    RispondiElimina
  2. Lo voglio leggere, ma speravo in un voto più alto, tipo 8,5. ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah :) beh considera che io sono sempre un pò tirato di voti, in questo ci sono molti elementi positivi, ma per me non è da 8,5 :D

      Elimina
    2. Ma Nico è severissimo u.u xD

      Elimina
    3. Si si hai ragione Michele, galleggio sempre dal 6,5 al 7,5; quando non trovo neanche un difetto cominciano gli 8; per l'8,5 e il 9 è necessario che il romanzo/film mi stupisca. Il 10 non l'ho mai dato, anche se Il ladro di anime e Seven sono i "prodotti" che più mi hanno affascinato :)

      Elimina
    4. Avevo letto su il tuo recap, a me non è dispiaciuta anche se avevo abbastanza intuito...cosa non ti ha convinto? (difficile dirlo senza spoiler lo so :D) il colpevole o come finisce?

      Elimina
  3. Questo libro mi ispira da morire e credo che lo comprerò presto!!!
    Per ora ho letto solo recensioni positive quindi sono ancora più tentata!!!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Compralo e credo non te ne pentirai ;)

      Elimina
  4. La tua recensione non fa che diminuire il tempo che passerà prima di leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere, anche perchè secondo me il romanzo merita :) attendo la tua recensione ;)

      Elimina
  5. Concordo, e devo dire che come esordio non è stato niente male! ;) Un'autrice da appuntarsi :)

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate