25 dicembre 2013

Silent Night

Il Natale è uno dei periodi dell'anno più attesi da grandi e piccini, fedeli e non, i quali festeggiano assieme ad amici e famiglie la nascita del Signore e l'arrivo dei regali. Sacro e profano vanno di pari passo insieme, festeggiate attraverso il rito degli auguri (colgo anche l'occasione per augurarvi un Buon Natale ;).
Ad allietare la gioia dei meno spirituali e soprattutto dei bambini è la figura di Babbo Natale/Santa Claus.
Un omone grande e grosso, con barba bianca e ingombrante vestitino rosso con cappello.
Da sempre Babbo Natale è stereotipo di bontà, tradotta in regali mirati su precisa richiesta tramite lettera da parte di bambini.
Il cinema ha cercato più volte di rendere meno credibile questa figura fin troppo buona, che molto spesso il 25 dicembre ha usurpato il trono di gente che ricopre un posto più alto nella scala gerarchica. Basti pensare a Babbo bastardo, il cui titolo è abbastanza evocativo.

Voto 6,5. Già dall'anno scorso su questo blog sto cercando di individuare i Babbi Natale più cattivi del grande schermo. Dopo il rapinatore de L'amico sconosciuto; ecco un altro Babbo Natale cattivo che ammazza senza scrupoli: il Babbo Natale di Silent Night film del 2012.
Il suo volto malefico ci compare già nei primi minuti di questa pellicola diretta da Steven C. Miller. Babbo Natale è intento ad ammazzare un ragazzo adornato come un albero di Natale.
Questo Babbo Natale si dimostrerà davvero perfido, un serial killer spietato e dotato di ascia che ammazzerà peccatori. La sua identità per molto tempo risulterà sconosciuta allo spettatore. 
Babbo Natale di Silent Night porterà con se una scia di sangue e un bel pò di splatter a questo film natalizio poco convenzionale.
A cercare di rendere meno facile il suo cammino ci penserà Aubrey Bradimore (Jaime King) vice sceriffo di questa contea del Midwest.
La caccia sarà ardua in quanto Santa Jim, questo il nome attribuito a questo Babbo Natale killer, si nasconde tra i numerosi Babbi natale che nelle sere di dicembre si aggirano indisturbati nelle strade.

Silent Night si rivela essere un buon horror con sfumature thriller. Alcune scene che mostrano degli omicidi sono splatter ed alta impressionabilità. La trama è semplice ma si svolge con un buon ritmo; i personaggi appaiono non eccezionali e abbastanza stereotipati.
Se volete passare un Natale molto rosso con un film, Silent Night potrebbe essere la pellicola giusta....

8 commenti:

  1. Mi era piaciuto! Quasi quasi, lo rivedo con mio fratello :P

    RispondiElimina
  2. "Il Natale è uno dei periodi dell'anno più attesi da grandi e piccini, fedeli e non"
    Non da me, è uno dei periodi che più detesto infatti non lo festeggio da anni :-), però cmq gli auguri socio te li faccio lo stesso e sul film, devo dire che è simpaticissimo, uno slasher cazzone e splatter al punto giusto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri anche a te, io lo festeggio sobriamente, niente di che ;) il film carino, un bel babbo natale :D

      Elimina
  3. ah ah, incredibile, l'ho visto ieri, sto decidendo se recensirlo o no (ci sono anche le classifiche e il tempo è quello che è).

    D'accordo con tutto, una piacevole visione e un villain di cattiveria assurda

    auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti a fine anno è sempre difficile organizzarsi, anch'io devo cominciare a stilare le mie classifiche sul meglio e sul peggio del 2013; questo post me lo sono conservato per il Natale ;) auguri anche a te :)

      Elimina
  4. A me ha divertito fuori dei modi! Ne facessero di più di ste strameberie... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Divertente, meglio di tante altre porcherie :D adesso aspettiamo uno sulla befana

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate