6 novembre 2013

The East

Qualche giorno fa i telegiornali italiani si concentravano sulla notizia dei pomodori contaminati della Campania. Più precisamente un produttore di pomodori del Nord attestava la provenienza dei propri prodotti, facendo insorgere i produttori campani; questi ultimi rei di aver coltivato in zone tossiche. Una polemica scoppiata dopo un servizio della iena Toffa, che mostrava come i pomodori "contaminati" fossero acquistati e poi rivenduti da grosse fabbriche nazionali.
Il tema della contaminazione biologica ed atmosferica è davvero molto caldo. Viviamo in un'epoca difficile, in cui è molto difficile distinguere cosa ci faccia bene e cosa male, comprese le medicine che prendiamo per curare i nostri malanni.

Voto 7,5. Un bellissimo film su questo tema moderno è The East di Zal Batmanglij, distribuito in Italia questa estate del 2013. Un film un pò insabbiato e poco pubblicizzato, che può far riflettere molta gente.
The East è infatti un eco-thriller che affronta argomenti complessi, uno su tutti la "auto-distruzione" di questo mondo per logiche capitaliste ed economiche.
A cercare di combattere questo moderno mondo, sempre molto attento all'industrializzazione e poco incline al rispetto della natura, è il gruppo anarchico: The East.
Un gruppo di ragazzi che cerca di far capire al mondo, come molti prodotti vendutici senza nessuno scrupolo possano essere nocivi. La lotta principale mostrataci è quella ad un'industria farmaceutica, rea di commercializzare farmaci tossici.
Per evitare questi continui attacchi da parte del gruppo The East, le grosse aziende devono affidarsi ad una grande equipe di spionaggio: la Hiller Brood. Quest'ultima ha il compito di addestrare agenti di copertura da infiltrare all'interno di questi nuovi gruppi di ribelli.
Per captare i segreti dei The East, viene selezionata Sarah (Brit Marling) un'ex agente dell'FBI. Da donna perfettina, Sarah dovrà trasformarsi in poco tempo in una ragazza "sciatta" che poco si interessa del proprio look.
All'interno di questa comunità, lo schieramento di Sarah ed anche dello spettatore medio comincerà a vacillare, essendo costretti a rivalutare il nostro stile di vita eccessivamente consumistico e figlio dei mass media.

Nonostante il tema possa essere poco cinematografico e più efficace in documentari e servizi giornalistici, The East si rivela un lavoro degno di nota. 
L'importante tema morale viene accompagnato da altri elementi più adatti per una pellicola: amicizia, fratellanza, amore.
L'approfondimento principale avviene all'interno della comunità di The East, i cui membri sembrano affidarsi in toto al motto: occhio per occhio dente per dente. Un gruppo coeso fondato su amicizia, aiuto del prossimo, rispetto della natura e distruzione del capitalismo malato.
Il finale vira velocemente sul thriller, mettendo a segno alcuni colpi di scena interessanti ma non strabilianti.
In sintesi un film che non va insabbiato, ma va guardato in quanto tratta di argomenti all'ordine del giorno.

USCITA CINEMA: 
GENERE: Azione, Drammatico, Thriller, Mystery
REGIA: Zal Batmanglij
SCENEGGIATURA: Brit MarlingZal Batmanglij
ATTORI: Ellen PageAlexander SkarsgårdJulia OrmondBrit MarlingShiloh Fernandez

4 commenti:

  1. lo recupero immediatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero non ti deluda, a me è piaciuto :)

      Elimina
  2. uh, ti è piaciuto persino più che a me!
    secondo me un ottimo thriller, tra i migliori dell'annata, non solo e non tanto per la parte più thriller, ma per le tematiche affrontate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho recuperato la tua recensione, più o meno stiamo la (tu 7+); io non ho ricevuto nessun attacco hacker :D

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate