2 novembre 2013

Dark skies - Oscure presenze

Voto 6,5. Il cinema horror-fantascientifico ha avuto molto spesso problemi nella rappresentazione e soprattutto nel racconto degli alieni. La maggiore difficoltà a mio avviso sta nel rendere realistico un approccio che noi tutti crediamo pura fantascienza.
Nel 2013 a raccontare nuovamente queste oscure presenze è Scott Stewart con Dark Skies.
Un film che si rivelerà una piacevole visione, narrando di queste entità sconosciute in maniera credibile e mai sopra le righe.
Dark Skies - Oscure presenze esplora anche il senso comune, ovvero la difficoltà di credere ed essere creduti nel caso di una mini-invasione aliena.
Mini-invasione appunto, in quanto non sarà una Guerra dei mondi, ma bensì un attacco mirato ad un unica famiglia.

Si tratta della famiglia Barrett, che si compone di padre Daniel (Josh Hamilton), madre Kery (Lacy Berrett), ed i figli Jesse e Sam. Le prime battute ci presentano una famiglia tranquilla ma tuttavia con qualche problema. Daniel subisce le conseguenze della crisi, essendo costretto a ricercare nuovamente un lavoro. Kery ha difficoltà a conciliare la sua etica morale con la sua professione di agente immobiliare.
Questi problemi lavorativi influiscono sulla vita privata che vedono continui scontri tra Kery e Daniel, sempre pronti a rinfacciarsi anche la minima menzogna.
Più uniti paiono i due piccoli, molto comunicativi durante le ore notturne attraverso dei walkie-takie.
Notte che ben presto diventerà molto oscura per la famiglia Barrett, la quale dovrà assistere prima a strani piccoli fenomeni che diventeranno via via più grandi.

L'arrivo dei fenomeni "paranormali" aprirà il dibattito sulla credenza o meno su un mondo oltre il nostro. La comunità (poliziotti) ed alcuni membri della stessa famiglia appoggeranno la tesi comune: gli alieni non esistono.
Lo scenario imbastito da Stewart è molto simile a quello di molti horror, in cui il mostro pian piano si insinua nell'abitazione dei poveri malcapitati. Una presenza dapprima leggera e non riconosciuta, che diverrà col passare del tempo opprimente ed affrontata a viso aperto dalle prede.
Il consiglio finale è quello di vedere questo film, e nel caso aveste: strani segni dietro le orecchie, sanguinamenti dal naso, fenomeni di estraniamento dal proprio corpo, cani che abbaiano in piena notte, uccelli che inspiegabilmente piovono sulle vostre abitazioni e allarmi che suonano senza nessun motivo, non abbiate paura nel dire: Gli alieni esistono!!!

USCITA CINEMA: 
GENERE: Fantascienza, Thriller
REGIA: Scott Stewart
SCENEGGIATURA: Scott Stewart
ATTORI: Keri RussellDakota GoyoJosh HamiltonJ.K. SimmonsKadan RockettL.J. BenetRich Hutchman,Myndy CristRon Ostrow

8 commenti:

  1. direi che concordo, un filmetto che si lascia guardare volentieri, non lascia il segno, ma rispetto a certe minchiate iperpompate da pubblico e critica (qualcuno ha detto caganormal activity?) è un prodotto dignitoso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prodotto dignitoso si :) di caganormal activity ho apprezzato solo il primo...

      Elimina
  2. gli alieni esistono e anche i film decenti sugli alieni, come questo.

    RispondiElimina
  3. complimenti per le recensioni, sono sempre ben fatte! sarei curiosa di sapere cosa pensi de "La promessa dell'assassino", se lo hai già visto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti :) La promessa dell'assassino lo vidi parecchi anni fa, quindi non ho un ricordo nitidissimo...non è tra i miei top thriller ma è sicuramente una pellicola solida ed interessante. Devo rivederlo :)

      Elimina
  4. per me è stata una piacevole sorpresa , non ci avrei scommesso un centesimo bucato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho visto dopo alcune recensioni, quindi qualche centesimo l'avrei dato :D

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate