4 settembre 2013

Open grave

Trama: Jonah, insanguinato e mal ridotto, riprende conoscenza in una fossa piena di cadaveri. Quando riesce a uscirne, trova una baita e cinque sconosciuti al suo interno che, come Jonah, non hanno la minima idea di dove o chi siano e non hanno neanche idea di cosa sia accaduto all'ambiente desolato che li circonda. (Coming soon)

Voto 7. Con il passare degli anni la sensazione generale è quella che sia sempre più difficile trovare un film originale, che non ricordi nessun'altra pellicola cinematografica del passato.
Un "limite" che appartiene anche a Open grave, lavoro del 2013 di Gonzalo Lòpez-Gallego. Film che ai più potrebbe ricordare molto la serie tv Lost, o alcuni episodi di Saw l'enigmista e The Cube. A me ha ricordato molto (per quanto riguarda lo spunto iniziale) il film del 2008 di James Cavieziel: Identità sospette ed il romanzo di Alessandro Vizzino: Sin.
L'assunto dunque è molto semplice: un gruppo ristretto di persone che si ritrova in un luogo sperduto senza motivazioni e soprattutto senza una facile via d'uscita. Ad aggravare la situazione di questi sconosciuti è la quasi assoluta mancanza di memoria e ricordi.
Detto questo non resterebbe che bocciare Open grave senza alcuna pietà, tacciandolo di essere l'ennesima copia senza originalità.
Molti potrebbero essere d'accordo con questa sintesi spietata e cattiva; io invece mi dissocio e promuove abbastanza pienamente Open grave.

Essenzialmente perchè sono un fan di questo sottogenere del thriller/horror che punta tutto sull'enigmaticità della vicenda. Anche nel film di Lòpez-Gallego avremo dunque una situazione iniziale davvero complessa in cui sarà difficile per lo spettatore capire chi sia la vittima e chi il carnefice.
L'ascesa del primo protagonista che, da una fossa con numerosi cadaveri, risale nel regno dei vivi non chiarisce la sua posizione. Lo sviluppo del film ribalterà più volte il suo ruolo, sino al classico finale chiarificatore.
Anche il ruolo degli altri co-protagonisti sarà naturalmente poco chiaro. Limitata anche la loro caratterizzazione, anche perchè se non si conoscono loro stessi come può conoscerli lo spettatore?!
In questo quadro silenzioso e di sospetto scorrono i minuti di Open grave, che pare arrancare in alcuni punti per arrivare ad un finale ben congegnato e che rimette insieme tutti i pezzi del puzzle.

USCITA CINEMA: 
GENERE: Horror, Thriller
REGIA: Gonzalo Lopez-Gallego
SCENEGGIATURA: Chris BoreyEddie Borey
ATTORI: 
Sharlto CopleyJoseph MorganThomas KretschmannErin RichardsJosie HoMax Wrottesley 

1 commento:

  1. E ne parlucchiano tutti benino, mi sa che in qualche modo lo recupero... attendo dvd\br a noleggio ;)

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate