10 settembre 2013

Dormi per sempre - Sabine Thiesler

Recensione Dormi per sempre

Quando uno tradisce l'altro, la vita è finita...
Voto 6. Alla notizia del tradimento del rispettivo partner si può reagire in diverse maniere: lasciandolo, tradendolo, piangendo in silenzio, perdonandolo, e così via. In fondo dipende dal carattere che si ha, dall'innamoramento nei confronti del partner e da tanti altri fattori circostanziali.
Quando Magda scopre del tradimento di suo marito Johannes, reagisce in maniera drastica e tragica: decide di ammazzarlo. Il luogo e la situazione ideale si presentano durante il soggiorno estivo in Toscana, ad Ambra nei pressi di Montevarchi. Nel loro casolare LaRoccia, un tempo fortino di relax, Magda, un bel mattino, avvelena suo marito, quest'ultimo speranzoso di essere perdonato. Johannes passerà il resto delle sue vacanze sepolto nel giardino del casolare, vicino un albero di ulivo.

Inizio davvero sprint per Dormi per sempre. Sabine Thiesler non dà un attimo di tregua al lettore e lo costringe a vivere sin dall'inizio alla lucida follia di Magda. Una donna delusa, turbata, che non vede nessun altro rimedio al tradimento. Attraverso numerosi flashback capiremo il perchè di questa sua scelta drastica, viziata sicuramente dagli episodi della sua infanzia.
La scrittrice cerca poi di rendere reale la storia che ci racconta. Magda dovrà dunque, spiegare ai suoi vicini dove sia suo marito, quando ritornerà, e quali motivi l'abbiano spinto all'allontanamento. 
La situazione molto spesso rischia di precipitare per Magda e per la Thiesler, e sovente pare che le due si "arrampichino sugli specchi" per rendere credibili le loro scuse e giustificazioni.

Uno dei principali interlocutori di Magda sarà Lukas, fratello di Johannes. Un "mezzo" attore tedesco segretamente innamorato di Magda, che decide di far visita ai suoi parenti in Toscana. Ovviamente, là incontrerà solamente sua cognata, la quale inscenerà la scomparsa di Johannes.
Lukas, un pò come tutti i personaggi secondari di Dormi per sempre, è una specie di caricatura dell'essere umano. Un ragazzo innamorato della cognata, disposto a tutto pur di assecondarla, chiudendo più di un occhio su situazioni davvero al limite.
Peggio va con la figura del commissario Neri, una specie di Fantozzi della polizia di Ambra, a cui va tutto male. Interessante la figura di Stefano Trepo, recensore di romanzi che stroncherebbe sicuramente Dormi per sempre, definendolo un: "romanzo dozzinale i cui personaggi sono tratteggiati in maniera semplicistica e noiosa".

Io invece definirei Dormi per sempre un thriller interessante, con una trama semplice che si sviluppa con troppe coincidenze. I personaggi sono strambi, eccentrici, poco emotivi e difficilmente empatici per il lettore. Il finale è prevedibile ma ben fatto.
In sintesi un romanzo a cui si può dare una chance, ma che dovrebbero evitare tutte le donne che son state appena tradite....

TRAMA ORIGINALE: Una villa sulle colline toscane. Isolata, in mezzo al bosco, il luogo ideale per rilassarsi e godere della reciproca compagnia: sono anni che Magda e Johannes hanno realizzato il loro sogno e tutte le estati, puntualmente, lasciano Berlino per trasferirsi vicino a Montevarchi nella loro casa, accanto a conoscenti che sono ormai diventati amici. Ma questa estate è diversa da tutte le altre. Magda sta aspettando il marito che si è trattenuto qualche giorno ancora a Berlino. Lei sa perché è restato in Germania: perché ha un'amante. E Magda non può più sopportare questa situazione. Johannes le ha distrutto la vita ed è giunto il tempo della vendetta. Magda ha progettato tutto e, a mano a mano che con la mente ripercorre ogni minimo dettaglio del suo piano, ritrova la calma, la serenità, quasi la felicità. In una serena mattina d'estate ucciderà il marito, ne denuncerà la scomparsa e nasconderà il cadavere. In fondo solo così potrà preservare il suo amore, solo così sentirà Johannes nuovamente vicino a lei, così vicino da non distinguere più la realtà dall'immaginazione. Quando, però, inaspettato, arriva in Toscana Lukas, il fratello di Johannes, la situazione precipita. Da sempre segretamente innamorato di Magda, Lukas l'aiuta per amor suo nella ricerca del marito scomparso. Non sa quale incubo l'aspetta e troppo tardi capisce in quale trappola mortale si è infilato...

AUTORE: Sabine Thiesler
EDITORE: Corbaccio
NAZIONE: Germania
ANNO: 2011
PAGINE: 437



2 commenti:

  1. Avevo letto di lei La carezza dell'uomo nero, ma non mi aveva entusiasmata molto..non so, credo abbia potenzialità, ma non riesce a svilupparle. Mi sa che passo questa volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me Senza Perdono aveva convinto abbastanza, in questo ci sono troppe coincidenze e si sfiora più volte l'inverosimile...

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate