9 agosto 2013

News: Riflessi dal sottosuolo di Antonio Nola

Un’insensata follia omicida si abbatte nelle più importanti città d’arte. Madrid, San Pietroburgo, Roma sono solo alcune delle metropoli evidenziate sulla cartina del serial killer. Uomini e donne vengono brutalmente uccisi senza un’apparente ragione e i loro corpi usati come modelli in un’iconografia della morte. L’assassino si aggira indisturbato e la sua furia sembra inarrestabile. A ogni dipinto, si sussegue il ritrovamento di un altro, ed è proprio nella fedeltà dei contenuti che sembra nascondersi il suo mistero. Ogni oggetto si trova esattamente dove deve essere e ogni chiaroscuro è ricercato con una cura maniacale, così da riprodurre fedelmente le opere di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio. Dove culminerà questa lunga scia di delitti che celebrano la sua arte nel sangue? Qualcuno è deciso a far rivivere uno dei più grandi pittori italiani del Cinquecento, oppure Caravaggio è davvero tornato.


Antonio Nola è nato a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, il 22 maggio 1978. Dopo essersi dedicato agli studi umanistici, ha frequentato la NUCT-Nuova Università del Cinema e della Televisione (Cinecittà Studios, Roma). Ha iniziato la sua attività di scrittore come copywriter, per poi approdare alla narrativa.

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate